rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica

Pd, tre candidati per la segreteria provinciale

BRINDISI – Tre candidature per la segreteria provinciale del Pd di Brindisi. Si parte con questa griglia per la conquista della maggioranza al congresso, e per ora tutti gli aspiranti alla guida del partito annunciano un confronto di idee, progetti e piattaforme.

BRINDISI – Tre candidature per la segreteria provinciale del Pd di Brindisi. Si parte con questa griglia per la conquista della maggioranza al congresso, e per ora tutti gli aspiranti alla guida del partito annunciano un confronto di idee, progetti e piattaforme. Resta da vedere se sarà così o se prevarrà un deludente e stantio braccio di ferro a suon di pacchetti di tessere.

Non è certo di questo che ha bisogno il Partito democratico in questa fase delicatissima in provincia di Brindisi, dopo l’emorragia grave delle ultime elezioni politiche e di fronte ad una gamma di problemi gravi che riguardano il lavoro, il porto, gli assetti della produzione industriale, l’ambiente, la salute e non da ultima la scuola con le su strutture carenti.

Per l’area che punta sulla candidatura di Gianni Cuperlo alla segreteria nazionale, il candidato alla segreteria provinciale del Partito democratico brindisino è Giuseppe Tagliente, giovane segretario del circolo del Pd di Ostuni. Per l’area che sostiene invece l’altro grande sfidante per la segreteria nazionale, il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, il candidato è l’ex assessore provinciale della giunta Ferrarese, Maurizio Bruno, candidato però anche alla carica di sindaco di Francavilla Fontana dove si vota nella primavera del 2014; per l’area che è collegata, infine, all’europarlamentare Gianni Pittella, uno dei vicepresidenti del parlamento di Strasburgo, scenderà in campo un quadro femminile, cresciuto nel Pd di Mesagne, Anna Maria Scalera. Candidatura dall’area che sostiene Pippo Civati, non pervenuta (malgrado gli annunci).

Come si sono schierati i parlamentari del Pd brindisino? Il senatore Salvatore Tomaselli sta con Gianni Cuperlo, e quindi con Tagliente (Tomaselli peraltro è ostunese di adozione, mentre è francavillese di nascita). La deputata Elisa Mariano, di S. Pietro Vernotico, al congresso provinciale a quello nazionale lavorerà per Matteo Renzi. Non c’è, come si vede un candidato di Brindisi alla guida del Partito democratico. Ma non è una novità: è così sin dai tempi del Pci (e della Dc).

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, tre candidati per la segreteria provinciale

BrindisiReport è in caricamento