Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Ostuni

Casa: Pinto plaude alla Regione

OSTUNI – “Grande soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio Regionale Pugliese del disegno di legge che modifica il cosiddetto Piano casa (la legge regionale n.14 del 2009) che recepisce anche le norme del decreto sviluppo”.

OSTUNI - "Grande soddisfazione per l'approvazione da parte del Consiglio Regionale Pugliese del disegno di legge che modifica il cosiddetto Piano casa (la legge regionale n.14 del 2009) che recepisce anche le norme del decreto sviluppo".

E' quanto scrive l'assessore all'Urbanistica del Comune di Ostuni, Andrea Pinto: "Sicuramente - spiega Pinto - lo strumento approvato punta a migliorare i nostri centri abitati e la qualità edilizia, consentendo interventi importanti di qualificazione residenziale e ambientale e misure di contrasto del degrado urbano. Sono state previste maggiori concessioni per l'ampliamento della volumetria complessiva, ulteriormente incrementabili in presenza di alcuni indicatori, purché gli immobili interessati risultino regolarmente accatastati".

Gli incentivi offerti in termini di maggiori volumetrie a chi si avvarrà di tali possibilità, variano da un minimo del 10% ad un massimo del 35% in più delle volumetrie originarie. Incentivata anche la riqualificazione ecologica degli edifici ricadenti nelle aree urbane degradate, quella fisica e funzionale di aree interessate dalla presenza di edifici produttivi dismessi purché privi di qualità architettoniche e la delocalizzazione di edifici produttivi da aree destinate ad usi non compatibili.

"Fra le novità più interessanti che vanno indubbiamente evidenziate - sottolinea Pinto - vi è la proroga del termine di presentazione delle domande al il 31 dicembre 2012 ma soprattutto l'aver eliminato l'obbligo di detrarre dal computo dell'ampliamento le volumetrie oggetto di sanatorie edilizie. Altra novità è quella che l'ampliamento può anche essere realizzato non solo in contiguità fisica rispetto al fabbricato esistente ma anche in sopraelevazione".

Poi lo stesso Pinto evidenzia: "Nonostante la precedente norma regionale era alquanto restrittiva, ad oggi, nel nostro comune, le istanze presentate per beneficiare di tale possibilità sono state ben 136. Tale numero, a seguito delle nuove modifiche, tenderà sicuramente ad aumentare, sperando che tutto ciò possa nello stesso tempo portare una boccata d'ossigeno all'indotto edile/artigiano ed all'occupazione. Un ringraziamento doveroso al rappresentante locale in seno al Consiglio Regionale, Giovanni Epifani, il quale recependo alcuni suggerimenti dell'assessorato all'Urbanistica e dall'Utc del Comune di Ostuni, si è fatto promotore all'interno della quinta commissione consiliare regionale con diverse proposte migliorative".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa: Pinto plaude alla Regione

BrindisiReport è in caricamento