Piano di Zona: dopo il gelo dei mesi scorsi arriva la firma dell’accordo

FASANO - Superate frizioni e polemiche, domani (giovedì) nella sala di rappresentanza del Palazzo municipale, a Fasano, alle ore 11, i sindaci di Fasano, Lello Di Bari, di Ostuni, Domenico Tanzarella, e di Cisternino, Luigi Convertini, nonché il direttore generale dell’Asl brindisina, Rodolfo Rollo, sottoscriveranno l’Accordo di programma per la realizzazione e programmazione dei servizi sociosanitari integrati previsti dal Piano sociale di zona e relativi agli interventi in materia sociosanitaria che i tre Comuni, e lì dove è previsto anche l’Asl, dovranno garantire ai cittadini.

Piazza Ciaia e sullo sfondo il municipio di Fasano

FASANO - Superate frizioni e polemiche, domani (giovedì) nella sala di rappresentanza del Palazzo municipale, a Fasano, alle ore 11, i sindaci di Fasano, Lello Di Bari, di Ostuni, Domenico Tanzarella, e di Cisternino, Luigi Convertini, nonché il direttore generale dell’Asl brindisina, Rodolfo Rollo, sottoscriveranno l’Accordo di programma per la realizzazione e programmazione dei servizi sociosanitari integrati previsti dal Piano sociale di zona e relativi agli interventi in materia sociosanitaria che i tre Comuni, e lì dove è previsto anche l’Asl, dovranno garantire ai cittadini.

L’Accordo di programma fissa i paletti delle responsabilità e delle competenze (anche di spesa) che ciascun Ente sottoscrittore dovrà assicurare nel triennio 2010-2012. Stabilisce che occorre riferirsi al Piano sociale di zona (già sottoscritto dai tre Comuni ed approvato dalla Regione Puglia), relativamente alla programmazione degli interventi, all’impiego delle risorse in relazione alle priorità e alla valutazione dei risultati, all’integrazione con gli interventi sanitari, dell’educazione, dell’istruzione, della formazione professionale, dell’avviamento e reinserimento al lavoro, dell’ambiente, della cultura, del tempo libero, dei trasporti e delle comunicazioni, considerato che alla redazione del Piano hanno concorso anche le associazioni di volontariato e del terzo settore più in generale, coinvolte da ciascuno dei tre Comuni. Gli interventi previsti dal Piano e che, con l’Accordo, vengono sanciti e ripartiti per competenze (anche di spesa) si riferiscono ai servizi di assistenza specialistica per l’integrazione scolastica degli alunni diversamente abili, ai servizi di trasporto a fini socio-riabilitativi delle persone diversamente abili verso le strutture sanitarie e sociosanitarie riabilitative, ai servizi nell’ambito dell’inclusione sociale dei pazienti psichiatrici stabilizzati, in favore delle persone affette da dipendenze patologiche, per il contrasto dell’abuso e maltrattamento, per il sostegno e la promozione dell’affido e adozione, per il sostegno professionale alle coppie genitoriali, per la promozione del diritto alla salute della popolazione immigrata, attività sociosanitaria domiciliare in favore di anziani.

L’Accordo di programma che sarà sottoscritto domani, quindi, delinea e definisce gli impegni e le responsabilità di competenza di ciascun Comune e dell’Asl, con riferimento non solo all'apporto di risorse finanziarie per la compartecipazione, quando dovuta, ma soprattutto all'apporto organizzativo e professionale per la operatività dei luoghi dell'integrazione, dei percorsi per l'accesso e la valutazione integrata del caso (ossia del singolo disabile o anziano che richiede assistenza), per la costruzione dei progetti assistenziali individualizzati. Per quel che riguarda Fasano, la quota di compartecipazione per la realizzazione degli interventi previsti è di 767.299 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La firma dell’accordo giunge a distanza di qualche mese dal muro contro muro che vide contrapposti i Comuni di Ostuni e Fasano su priorità, divisioni di fondi e competenze legate allo strumento che consentirà di definire per il prossimo triennio, sul fronte dell’assistenza sociale, gli interventi e i servizi ricadenti nella gestione associata di Ambito nonché quelli che restano a carico dei bilanci comunali, con le relative schede di programmazione finanziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

Torna su
BrindisiReport è in caricamento