rotate-mobile
Politica

Pittella: "Basta col duo Merkozy"

BRUXELLES - ''Le conclusioni del Consiglio europeo confermano che a compromettere le possibilità dell'Europa di resistere al fuoco incrociato della crisi e della speculazione, sono soprattutto la testardaggine e l'inadeguatezza della leadership europea in mano ai governi di centrodestra''. Il vicepresidente vicario del Parlamento europeo, Gianni Pittella (Pd), rilancia tutte le perplessità che aveva già espresso Romano Prodi sul ruolo che si sono attribuiti il cancelliere Angela Merkel e il presidente Nicolas Sarkozy.

BRUXELLES - ''Le conclusioni del Consiglio europeo confermano che a compromettere le possibilità dell'Europa di resistere al fuoco incrociato della crisi e della speculazione, sono soprattutto la testardaggine e l'inadeguatezza della leadership europea in mano ai governi di centrodestra''. Il vicepresidente vicario del Parlamento europeo, Gianni Pittella (Pd), rilancia tutte le perplessità che aveva già espresso Romano Prodi sul ruolo che si sono attribuiti il cancelliere Angela Merkel e il presidente Nicolas Sarkozy.

''È stato già sperimentato, e non ha funzionato, individuare una figura, per quanto autorevole, cui affidare il coordinamento dell'eurozona -rileva Pittella -. Non é una novità, esiste già il presidente dell'eurogruppo, ruolo per altro assegnato ad una personalità fortemente europeista come Junker. La via maestra é un altra. Affidare alla Commissione europea le chiavi del coordinamento economico e fiscale, ovvero tornare al metodo comunitario''.

''Per ciò che riguarda i contenuti di questo vertice - aggiunge l'europarlamentare del Pd - é grave osservare come, anche questa volta, siano state disattese le richieste del Parlamento europeo.  Non vi é traccia di alcun passaggio sui project bond ed eurobond, e stesso silenzio anche per la tassa sulle transazioni finanziarie. Insomma si registra buio totale sul versante delle politiche di crescita e per quegli strumenti che sarebbero in grado di rilanciare gli investimenti e l'occupazione in Europa".

L'analisi di Pittella è senza mediazioni: "Si rafforza la convinzione che questi leader in versione light non siano consapevoli della drammaticità in cui versa la situazione europea. Certamente in questo quadro il governo Berlusconi ha la propria parte di responsabilità e rimedia l'ennesima figuraccia, ma l'atteggiamento del duo 'Merkozy' che tenta di scaricare tutto il fardello e tutti i rischi della crisi sul pur colpevole governo italiano é un comportamento appunto da leader di serie B. Sarei ben felice se le conclusioni del secondo round del Consiglio europeo fossero tali da permettere un definitivo cambio di rotta''.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pittella: "Basta col duo Merkozy"

BrindisiReport è in caricamento