Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Polemica tra Ncd e Pd sulla sorte dei dipendenti di Provincia e Santa Teresa

Il governo ha abbandonato al proprio destino i lavoratori delle Province in fase di scioglimento, sostiene Ciro Argese, coordinatore provinciale del Nuovo centro destra di Brindisi. Non è affatto vero, ribadisce il presidente della Provincia, Maurizio Bruno (Pd)

BRINDISI – Il governo ha abbandonato al proprio destino i lavoratori delle Province in fase di scioglimento, sostiene Ciro Argese, coordinatore provinciale del Nuovo centro destra di Brindisi. Non è affatto vero, ribadisce il presidente della Provincia, Maurizio Bruno (Pd), sottolineando il proprio impegno personale e quello del ministro Del Rio. Ma ad Argese non basta questa rassicurazione e oggi ne è nata una polemica pubblica.

Maurizio BrunoBruno aveva risposto quasi subito alle sollecitazioni di Argese sul fronte dei dipendenti della Provincia e di quelli della società in house Santa Teresa: “Abbiamo convocato sul tema e su questi argomenti  l’Assemblea dei Sindaci, in concomitanza con il primo Consiglio provinciale susseguente alle elezioni del 12 ottobre scorso. Inoltre, il 30 dicembre si è tenuta in Provincia una riunione, da me convocata, con i parlamentari e  i consiglieri regionali brindisini, alla presenza dei sindacati e egli stessi lavoratori, per capire l’evolversi della situazione e per dare notizie certe e dirette agli stessi dipendenti dell’Ente e della Santa Teresa Spa”, ha ricordato Bruno.

Ricordando che è stato presente che è stato presente “a vari incontri dell’Osservatorio nazionale e regionale, convocati su queste tematiche, ed è tuttora in stretto contatto con la Regione Puglia e con gli uffici ministeriali, al fine di tutelare in primis i dipendenti e di capire quali saranno in maniera definitiva le funzioni che la Provincia continuerà a  mantenere”, Bruno annuncia che “sarà tra l’altro presente anche alla riunione dell’Osservatorio regionale di lunedì prossimo”.

Argese è molto caustico: “La risposta superficiale del presidente Bruno all’allarme da me lanciato sul rischio della perdita di tanti posti di lavoro per la Provincia e per la società Santa Teresa, mi lascia veramente basito. La mia proposta era  quella di fare fronte comune a livello locale per intervenire tutti insieme e bloccare le possibili decisioni negative del ministro Del Rio sul reperimento delle risorse economiche necessarie a mantenere i livelli occupazionali”.

Ciro Argese-2”Mentre Bruno dice di non preoccuparci,  il ministro Del Rio, al contrario, proprio oggi,  ha trasferito  alla Motorizzazione civile alcune importanti  funzioni – ha detto ancora Argese - senza contestualmente trasferire anche i dipendenti dei relativi settori. Questa è la dimostrazione che esiste una chiara volontà di abbandonare al proprio destino i dipendenti della Provincia, già mortificata perché declassata ad Ente di II livello”.

“Spero che Bruno non sottovaluti anche quest’ultima grave azione, ed intervenga, non solo presenziando ed osservando  inutilmente come lui stesso afferma, e  non solo come presidente, ma come segretario provinciale del Pd, sul suo ministro, per chiedergli di modificare subito queste incredibili e preoccupanti gravi  decisioni”, ha aggiunto in conclusione il coordinatore dell’Ncd.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica tra Ncd e Pd sulla sorte dei dipendenti di Provincia e Santa Teresa

BrindisiReport è in caricamento