rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Ceglie Messapica

Politiche del personale comunale a Ceglie. "Nicola Ciracì diffidato dal prefetto"

CEGLIE MESSAPICA - "I consiglieri comunali di Ceglie Messapica, area di centro destra, Tonino Piccoli (Udc), Ciro Argese, Domenico Convertino e Francesco Locorotondo (Lista Magno) comunicano, che dopo l'incontro con Sua Eccellenza il Prefetto di Brindisi, avvenuto martedì scorso, riguardo alla mancata convocazione del consiglio comunale inerente la situazione del personale dipendente del Comune, il Prefetto di Brindisi ha inviato un atto urgente di diffida al consigliere anziano Nicola Ciracì affinchè provveda urgentemente e secondo la normativa vigente alla convocazione del consiglio comunale richiesto".

CEGLIE MESSAPICA - "I consiglieri comunali di Ceglie Messapica, area di centro destra, Tonino Piccoli (Udc), Ciro Argese, Domenico Convertino e Francesco Locorotondo (Lista Magno) comunicano, che dopo l'incontro con Sua Eccellenza il Prefetto di Brindisi, avvenuto martedì scorso, riguardo alla mancata convocazione del consiglio comunale inerente la situazione del personale dipendente del Comune, il Prefetto di Brindisi ha inviato un atto urgente di diffida al consigliere anziano Nicola Ciracì affinchè provveda urgentemente e secondo la normativa vigente alla convocazione del consiglio comunale richiesto".

Si intensifica la guerra alla gestione della macchina amministrativa da parte della giunta di centrodestra del sindaco Luigi Caroli. Gli attacchi arrivano da tutte le direzioni. Oltre alle critiche pesanti dell'opposizione di centrosinistra, c'è anche l'azione di Argese, Convertino, Locorotondo e Piccoli. "A fronte di ciò gli stessi consiglieri non possono che rilevare la fondatezza delle loro ragioni - di legge in un comunicato - ascoltate con eccezionale senso istituzionale dal Prefetto di Brindisi, che ha provveduto a sopperire a chi invece crede che le istituzioni sono solo un mezzo per soddisfare ambizioni personali e per dimostrare arroganza attraverso l'utilizzo del potere, cercando di non affrontare tematiche e problemi riguardanti la comunità cegliese".

"D'altronde si ritiene da parte degli stessi consiglieri che il sindaco e il consigliere anziano Ciracì non volessero affrontare questa tematica in questo momento perchè intenti a confezionare concorsi per assunzioni di nuovi dipendenti attraverso procedure che sembrano a dir poco allegre e disattente, così come allegra , disattenta e sopratutto clientelare è stata l'azione amministrativa portata avanti da Ciracì e dal sindaco", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche del personale comunale a Ceglie. "Nicola Ciracì diffidato dal prefetto"

BrindisiReport è in caricamento