Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Fasano

Porto di Savelletri, lavori più vicini: sì della Regione "nel rispetto delle prescrizioni"

FASANO - La Regione dici sì, nel rispetto da parte del Comune delle prescrizioni. Passa dunque la linea mediana e il sindaco si dice soddisfatto, avviando i primi passi verso l’affidamento dell’appalto. Con una lettera firmata stamane dalla dirigente dei lavori pubblici del comune di Fasano, Rosa Belfiore, inviata alle otto ditte che avevano partecipato alla gara per la messa in sicurezza del porto di Savelletri (indetta il 13 luglio scorso), è stata così fissata per giovedì 17 febbraio la prima seduta di gara in vista dell’aggiudicazione dei lavori.

FASANO - La Regione dici sì, nel rispetto da parte del Comune delle prescrizioni. Passa dunque la linea mediana e il sindaco si dice soddisfatto, avviando i primi passi verso l'affidamento dell'appalto. Con una lettera firmata stamane dalla dirigente dei lavori pubblici del comune di Fasano, Rosa Belfiore, inviata alle otto ditte che avevano partecipato alla gara per la messa in sicurezza del porto di Savelletri (indetta il 13 luglio scorso), è stata così fissata per giovedì 17 febbraio la prima seduta di gara in vista dell'aggiudicazione dei lavori.

La Regione Puglia, con il dirigente dell'Ufficio Via, ha espresso parere favorevole in ordine alla compatibilità ambientale del progetto stabilendo alcune prescrizioni, tra le quali quella più oggettivamente inerente l'intera materia progettuale, ossia che il Comune provveda a rettificare gli elaborati progettuali nelle parti in cui questi risultano difformi da quelli depositati presso l'assessorato all'ambiente della Regione Puglia, venga eliminato ogni riferimento al possibile utilizzo ai fini turistici delle nuove opere".

Il provvedimento regionale in questione, datato 12 gennaio, ha quindi spinto la macchina comunale ad adeguarsi alle prescrizioni, tanto che ieri (7 febbraio) il progettista cui il Comune aveva notificato le decisioni della Regione, ha consegnato l'unico elaborato del progetto esecutivo aggiornato nella parte relativa alla relazione generale. Questa modifica ha obbligato la dirigente comunale Belfiore a riapprovare oggi il progetto esecutivo rettificato, anche se queste modifiche "non alterano in alcun modo l'impostazione progettuale, rimanendo inalterati tutti gli elaborati e documenti tecnici e contabili componenti il progetto esecutivo ad eccezione della relazione generale, nella quale sono stati eliminati tutti i riferimenti al possibile utilizzo ai fini turistici delle nuove opere", come scrive la Belfiore nel provvedimento di riapprovazione del progetto esecutivo.

Il sindaco Lello Di Bari si dice estremamente soddisfatto dell'esito favorevole dell'esame del progetto da parte della via: "La Regione - commenta - si è resa conto dell'effettivo contenuto del progetto esecutivo e, dunque, ci ha rilasciato parere favorevole pur con qualche piccola prescrizione. Siamo, quindi, pronti a riprendere l'iter procedurale per la definizione della gara - afferma Di Bari - tanto più che è necessario mettere al più presto in sicurezza il Porto di Savelletri. L'annosa questione delle difficoltà d'attracco delle imbarcazioni pescherecce nel porto savelletrese ha creato negli ultimi anni serie problematiche al comparto della pesca; non va dimenticato - sottolinea il sindaco - che sono un centinaio le famiglie che vivono dell'attività della pesca nella sola Savelletri".

Adesso si rimette in moto la macchina della definizione della gara. "Con la seduta del 17 riapriamo l'iter, tenuto conto - specifica Di Bari - che quella di giovedì della prossima settimana è soltanto la prima di una serie di sedute, anche se contiamo di chiudere questa fase entro la prima metà di marzo, con l'aggiudicazione vera e propria dei lavori. Se non rispettassimo questo termine - spiega Di Bari - dovremmo indire una nuova gara d'appalto; il che allungherebbe ancora di molto i tempi per la risoluzione della problematica del porto. Ritengo, pertanto, - conclude il sindaco - che entro la fine di aprile potranno avere inizio gli interventi previsti, i cui tempi di conclusione saranno determinati dalle offerte che le aziende hanno presentato e che saranno valutate assieme alle altre offerte, amministrativa e tecnica, dopo l'apertura delle buste, seppur in sedute differenti". Il progetto sulla messa in sicurezza del porto di Savelletri ha ricevuto i finanziamenti di 1 milione e 520mila euro nell'ambito dell' Area vasta, somma alla quale il comune aggiungerà fondi già individuati ed impegnati per 450mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Savelletri, lavori più vicini: sì della Regione "nel rispetto delle prescrizioni"

BrindisiReport è in caricamento