menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo consiglio a Ceglie. Ma l'anonimo non tiene banco

CEGLIE MESSAPICA - Nonostante le premesse, è stata una seduta tranquilla. Pochi riferimenti all'accusatore anonimo che ha infiammato la vigilia con un esposto in cui raccontava brogli che avrebbero caratterizzato la campagna elettorale a Ceglie. La relazione del neo sindaco Luigi Caroli è stata accolta con grande fiducia e Mario Annese con 16 voti favorevoli, è stato eletto presidente del consigli comunale, come anticipato nei giorni scorsi.

CEGLIE MESSAPICA - Nonostante le premesse, è stata una seduta tranquilla. Pochi riferimenti all'accusatore anonimo che ha infiammato la vigilia con un esposto in cui raccontava brogli che avrebbero caratterizzato la campagna elettorale a Ceglie. La relazione del neo sindaco Luigi Caroli è stata accolta con grande fiducia dalla sua maggioranza di centrodestra e Mario Annese con 16 voti favorevoli, è stato eletto presidente del consiglio comunale, come anticipato nei giorni scorsi.

Si è proceduto con ordine, secondo gli otto punti previsti: prima la convalida degli eletti poi l'elezione di Annese. A prendere la parola sono stati i capigruppo Gianfreda (Pd) e Piccoli (Udc) che hanno preso le distanze dalla lettera anonima, ribadendo la volontà di non avvelenare il clima politico sulla base di dichiarazioni anonime. Ma un riferimento a quanto accaduto lo ha fatto anche l'ex sindaco Pietro Federico (Pd) che ha definito l'anonimo accusatore "un criminale".

Dopo il giuramento del sindaco e la comunicazine dei componenti della giunta, Caroli ha esposto all'assise le linee programmatiche della sua amministrazione: dall'informatizzazione del Comune, alla nascita di un settore, quello del marketing affidato all'assessore Cesare Fiorio, con la previsione di un'apposita voce di bilancio. Ma c'è anche la volontà di puntare sullo sport; con l'aiuto delle scuole e la creazione di un campo sportivo.

Un punto cruciale sarà invece quello di creare a Ceglie un polo per la riabilitazione: Caroli ha intenzione di chiedere l'appoggio alla Regione per riuscire a mettere insieme un sistema che aggreghi la possibilità di cure dell'ospedale civile e di quello per neurolesi presenti nel paese brindisino.

Grande partecipazione e accoglienza ha ricevuto Fiorio, visibilmente emozionato al suo primo giorno in consiglio comunale e con una esperienza da intraprendere che lui stesso ha definito "una sfida importante". I lavori sono proseguiti con la nomina dei gruppi, delle commissioni ed in particolare di quella elettorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento