menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scrutatori, Rossi sfida Cavalera: "Chiedi ai tuoi di fare il sorteggio"

Tutti e tre i membri della commissione elettorale sono infatti in lista con il candidato del centrodestra. E Ciullo: "Flash mob davanti a Palazzo di città

BRINDISI – La situazione è paradossale, ogni garanzia obiettiva di imparzialità è saltata. Perciò il candidato della sinistra a sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, sfida uno dei due candidati del centrodestra, Roberto Cavalera, ad unirsi a lui nel chiedere il sorteggio per la nomina dei circa 300 scrutatori per le operazioni di voto del 10, ed eventualmente del 24 giugno prossimi.

“Nei prossimi giorni si riunirà la commissione elettorale del Comune di Brindisi per procedere alla nomina degli scrutatori. Nomina che da sempre chiediamo che venga effettuata mediante sorteggio e non per chiamata diretta da parte dei componenti della stessa commissione”, dice Rossi.

“La nomina di oltre 300 scrutatori mediante chiamata diretta rappresenta una vera zona d’ombra. Con quali criteri si scelgono gli scrutatori? Forse la conoscenza personale? Le segnalazioni da parte degli amici? E gli scrutatori nominati si sentono in dovere di ricambiare con il voto tale indicazione?”, si interroga il candidato della sinistra brindisina (con lui Brindisi Bene Comune, Pd, Liberi e Uguali e Ora tocca a Noi). “Sono tutte domande imbarazzanti che imporrebbero una scelta mediante sorteggio dall’ elenco degli scrutatori in modo tale da garantire imparzialità e un voto libero e consapevole per gli scrutatori”.

Rossi viene al punto: “Attualmente la commissione elettorale è composta da tre ex consiglieri comunali, Giampiero Epifani, Luigi Sergi e Antonio Pisanelli oggi tutti candidati nelle liste a sostegno di Cavalera. La legge  dà pieno diritto a costoro di poter nominare gli scrutatori con chiamata diretta. Ma noi chiediamo al candidato sindaco Cavalera, che più volte si è dichiarato garante della sua coalizione e dei suoi candidati, di dare indicazione ai componenti della commissione elettorale , suoi candidati, di procedere alla nomina mediante sorteggio in modo da garantire trasparenza nelle nomine”.

“Noi prendiamo un impegno dinanzi alla cittadinanza: se governeremo la città procederemo alla nomina degli scrutatori mediante sorteggio tra i non occupati dopo aver riaggiornato l’elenco degli iscritti dandone ampia pubblicità nel prossimo mese di  novembre”, conclude Riccardo Rossi, in attesa di un riscontro da parte di Roberto Cavalera.

Il candidato sindaco dell'area di centrodestra legato alla Lega, Massimo Ciullo, ha scelto la strada del flashmob davanti al Comune per chiedere il sorteggio e non la nomina degli scrutatori: "Domani, martedì 15 maggio 2018, alle 11", dice nel dare l'appuntamento per la manifestazione organizzata  da Lega con Salvini, Movimento più39-Fratelli d'Italia, Noi con L'italia e Movimento per la sovranità. "Sfidiamo Cavalera a chiedere ai suoi candidati che sono componenti della Commissione elettorale a procedere con il sorteggio, considerato che in una città del bisogno anche l'ufficio di scrutinatore rappresenta un ruolo ambito seppur temporaneo, da cui potrebbe discendere il serio pericolo di inquinamento del voto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento