menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore Brigante in Consiglio comunale

Salvatore Brigante in Consiglio comunale

Protonterapia e questione Alenia, unanimità in Consiglio

BRINDISI - Presentato dal consigliere (Pdl) Mario Criscuolo e condiviso dall'intero consiglio comunale, il punto all'ordine del giorno per sollecitare la Regione ad attivarsi per avere la protonterapia a Brindisi.

BRINDISI - Presentato dal consigliere (Pdl) Mario Criscuolo e condiviso dall'intero consiglio comunale, il punto all'ordine del giorno per sollecitare la Regione ad attivarsi per avere la protonterapia a Brindisi. "Una terapia importante" l'ha descritta il consigliere (e medico) di centrodestra che porterebbe all'ospedale Perrino del capoluogo tanti pazienti anche da resto dell'Italia. Sono infatti solo due gli altri impianti di questo tipo: a Pavia e Trento.

"Sviluppo, crescita e risparmio sulla mobilità passiva degli ammalati - ha spiegato all'assise Criscuolo - oltre il miglioramento della qualità della vita dei nostri pazienti: sono tutti elementi che dovrebbero spingerci a credere in questo progetto e unire gli sforzi per concretizzarlo". Un progetto però che richiederà un investimento di almeno 50 milioni di euro, ha ricordato il vice sindaco Mauro D'Attis, che la Regione non ha a disposizione e che probabilmente potrà essere realizzato solo con l'aiuto dei privati.

Sempre all'unanimità è stato approvato l'altro punto all'ordine del giorno, quello sulla vertenza Alenia, presentato da Salvatore Brigante (Pd). "Ci sono 73 lavoratori che vedono a rischio la loro permanenza a Brindisi - ha detto il capogruppo del Pd - e uno stabilimento industriale importante che rischia la chiusura; l'ennesimo sul nostro territorio". Al consigliere di opposizione ha risposto il sindaco Domenico Mennitti che nel suo lungo intervento, ha ripercorso la storia della vertenza ponendo l'accento su una questione di cruciale importanza. "Alenia e Finmeccanica - ha raccontato Mennitti - sono forti di un accordo firmato dai sindacati che prevede lo spostamento del personale a Taranto. Il problema è che quegli accordi sono stati firmati a livello nazionale, non a livello locale".

Su questo particolare anche l'opposizione ha espresso parere favorevole affinchè l'amministrazione comunale continua la sua azione di supporto ai lavoratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento