menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Ferrarese

Massimo Ferrarese

Province, Ferrarese ricorre al Tar Lazio

BRINDISI - Prima la minaccia di dimissioni e l'adesione all'iniziativa per costituire la Regione Salento, se la Provincia di Brindisi fosse stata sciolta. Poi l'adesione all'ipotesi di una nuova provincia con l'unificazione a Taranto, la migliore delle soluzioni anche secondo il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, a patto che l'operazione fosse fondata sul mantenimento di status di capoluogo per entrambe le città. Adesso il ricorso al Tar del Lazio, e in subordine, l'adesione alla soluzione rappresentata da una superprovincia, composta sulla base dei confini della vecchia Terra d'Otranto, con dentro Lecce, Brindisi e Taranto. Il presidente della Provincia di Brindisi, massimo Ferrarese, è approdato all'ultimo aggiornamento della sua posizione sul tema.

BRINDISI - Prima la minaccia di dimissioni e l'adesione all'iniziativa per costituire la Regione Salento, se la Provincia di Brindisi fosse stata sciolta. Poi l'adesione all'ipotesi di una nuova provincia con l'unificazione a Taranto, la migliore delle soluzioni anche secondo il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, a patto che l'operazione fosse fondata sul mantenimento di status di capoluogo per entrambe le città. Adesso il ricorso al Tar del Lazio, e in subordine, l'adesione alla soluzione rappresentata da una superprovincia, composta sulla base dei confini della vecchia Terra d'Otranto, con dentro Lecce, Brindisi e Taranto. Il presidente della Provincia di Brindisi, Massimo Ferrarese, è approdato all'ultimo aggiornamento della sua posizione sul tema.

La notizia arriva con un comunicato dello stesso Ferrarese, il quale "ha deliberato, dopo aver portato in giunta su sua proposta, di procedere con il ricorso al Tar del Lazio per impugnare il provvedimento sul riordino delle Province che vede cancellata quella di Brindisi e che fa rischiare seriamente alla città di perdere il proprio status di capoluogo. L'incarico è stato affidato all'avvocato Palieri dello studio legale Paparella di Bari". Seguono le dichiarazioni del presidente dell'amministrazione provinciale che spiega la sua scelta: "Continuerò con tutte le mie forze a difendere questo territorio per tenerlo unito e contestualmente mantenere in vita la nostra città capoluogo".

"Se il ricorso dovesse non sortire l'effetto sperato il primo obiettivo rimane quello di realizzare la 'superprovincia' del Grande Salento. L'assenza al tavolo dello scorso incontro da parte del Comune e della Provincia di Lecce - annuncia Ferrarese - non mi fermeranno dal perseguire questo obiettivo. La strada intrapresa con Taranto non preclude la possibilità di continuare a sperare nella realizzazione di una Provincia del Grande Salento. È per questo motivo che chiedo al Comune e alla Provincia di Lecce la disponibilità a fare un passo indietro per perseguire insieme questo importante obiettivo", ha concluso Massimo Ferrarese. Ma come proseguire, con tre capoluoghi?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento