menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Fusco

Roberto Fusco

"Province, revoca unificazione a Lecce"

BRINDISI - Il movimento Sì Democrazia non desiste nell'iniziativa di salvare confini e assetti della provincia di Brindisi, e visto che il decreto sugli accorpamenti non è stato convertito in legge nei previsti 60 giorni, ed è pertanto ufficialmente decaduto, ora chiede il ritiro della delibera con cui il consiglio comunale di Brindisi aveva auspicato l'accorpamento alla provincia di Lecce.

BRINDISI - Il movimento Sì Democrazia non desiste nell'iniziativa di salvare confini e assetti della provincia di Brindisi, e visto che il decreto sugli accorpamenti non è stato convertito in legge nei previsti 60 giorni, ed è pertanto ufficialmente decaduto, ora chiede il ritiro della delibera con cui il consiglio comunale di Brindisi aveva auspicato l'accorpamento alla provincia di Lecce.

"Il decreto legge 188/12 che prevedeva il riordino delle province con accorpamenti di alcune e l'istituzione delle città metropolitane non è, come è noto, convertito in legge dal Parlamento nel termine previsto di sessanta giorni, pertanto decade. L'annuncio del ministero della Giustizia è stato pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale 7/2013", annota infatti Sì Democrazia.

"Alla luce di questa ufficialità il movimento Sì Democrazia presenterà nella prossima seduta consiliare un ordine del giorno col fine di far ritirare la delibera con la quale venne approvato l'accorpamento alla provincia di Lecce. Sì Democrazia - prosegue il comunivcato - auspica che le forze politiche che saranno chiamate a governare affrontino tale problema in modo totalmente diverso nel pieno rispetto dei territori e delle loro volontà. Se le province sono considerate enti inutili e fonte di sperperi allora si pensi a una loro totale abolizione non prima però di aver concepito una nuova organizzazione del territorio".

Ed è esattamente ciò che prevedono sia il programma di Bersani che quello di Monti: quindi di accorpamenti, di modifica di ruoli dell'ente, e di marcia di avvicinamento alla loro abolizione si continuerà, probabilmente, a parlare nei prossimi mesi. Sì Democrazia è rappresentata in consiglio comunale da Roberto Fusco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento