Provincia: c'è la giunta, manca il Psi

BRINDISI – Smontata e rimontata: come le costruzioni Lego. Ma per completare l’opera manca ancora un pezzo. Oggi pomeriggio il presidente della Provincia Massimo Ferrarese ha annunciato i nominativi della nuova Giunta provinciale. Rispetto alle previsioni della vigilia, nessuna sorpresa ed una sola incognita: la rappresentanza socialista nell’esecutivo. “In attesa che il PSI decida al proprio interno il nominativo da inserire in Giunta le deleghe alla Viabilità e Trasporti sono attualmente in capo al presidente Ferrarese”, fa presente in una nota la Provincia.

Domenico Tanzarella e Massimo Ferrarese

BRINDISI – Smontata e rimontata: come le costruzioni Lego. Ma per completare l’opera manca ancora un pezzo. Oggi pomeriggio il presidente della Provincia Massimo Ferrarese ha annunciato i nominativi della nuova Giunta provinciale. Rispetto alle previsioni della vigilia, nessuna sorpresa ed una sola incognita: la rappresentanza socialista nell’esecutivo. “In attesa che il PSI decida al proprio interno il nominativo da inserire in Giunta le deleghe alla Viabilità e Trasporti sono attualmente in capo al presidente Ferrarese”, fa presente in una nota la Provincia.

Ed il segretario provinciale del Partito socialista, Domenico Tanzarella, riassume così l’imbarazzo in seno al suo partito: “La controversia è nota. Riconoscendo le qualità dell’assessore Donato Baccaro ed avendone apprezzato il lavoro sino ad oggi svolto, eravamo convenuti sull’opportunità che lo stesso portasse a termine i progetti in cantiere, rinviando a ridosso dell’estate la staffetta con l’attuale consigliere provinciale Vitantonio Caliandro, che legittimamente è accreditato a subentrargli. Evidentemente neppure attorno a tale sintesi si è riusciti a trovare un’intesa. Bene ha fatto dunque, il presidente Ferrarese ad avocare a sé le deleghe, in attesa di un chiarimento definitivo attorno alle posizioni degli amici Baccaro e Caliandro. Mi farò, come già accaduto nei giorni scorsi, promotore in tempi strettissimi di un ulteriore tentativo di mediazione, nella speranza che le parti si ravvedano sulla necessità di individuare una scelta condivisa”.

Nelle more, pertanto, la nuova Giunta provinciale attualmente è così composta: Paola Baldassarre con delega alla Cultura, Pubblica istruzione, Università, Beni culturali, Musei, Biblioteca e Teatri; Vincenzo Baldassarre con delega a Bilancio e Finanze; Maurizio Bruno con delega alle Attività produttive (Industria e Commercio), Programmazione e Attuazione del programma Opere Pubbliche; Vincenzo Ecclesie con delega al Mercato del Lavoro e Formazione professionale; Antonio Gioiello con delega all’Agricoltura, Artigianato, Pesca e Gestione faunistica; Antonio Martina con delega al Personale, Affari generali, Gare e Appalti, Contenzioso, Rapporti con gli Enti, Istituti di democrazia e partecipazione; Francesco Mingolla (vice presidente) con delega alle Politiche sociali, Pari Opportunità e Politiche della Solidarietà; Pietro Mita con delega allo Sviluppo, Programmazione economica; Cooperazione e Politiche comunitarie; Christian Romano con delega alle Politiche giovanili, Spettacolo, Sport, Tempo libero, Fiere e Mercati.

Il presidente Ferrarese ha annunciato che Paolo Maria Urso sarà consigliere provinciale con delega alla Pianificazione territoriale e che Antonio Panettella sarà il nuovo Capo di Gabinetto dell’Ente. Il presidente Ferrarese tiene per sé le deleghe all’Ambiente, Ecologia, Politiche Energetiche, Marketing Territoriale, Protezione civile e Turismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento