rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Provincia, Pd: adesso Elefante dà l'ok alla candidatura di Consales

Antonio Elefante, alla fine, si è allineato al suo partito. Il segretario cittadino del Pd, durante la riunione della direzione cittadina svoltasi ieri (19 settembre) ha sottoscritto la candidatura di Mimmo Consales alle elezioni per la presidenza e il consiglio della Provincia (aperte solo a consiglieri comunali e sindaci) in programma domenica 12 ottobre

BRINDISI – Antonio Elefante, alla fine, si è allineato al suo partito. Il segretario cittadino del Pd, durante la riunione della direzione cittadina svoltasi ieri (19 settembre) ha sottoscritto la candidatura di Mimmo Consales alle elezioni per la presidenza e il consiglio della Provincia (aperte solo a consiglieri comunali e sindaci) in programma domenica 12 ottobre. 

Insieme a Elefante, ha approvato la candidatura del primo cittadino anche l’altro consigliere comunale dei democratici, ritenuto vicino allo stesso segretario cittadino, che inizialmente non aveva sottoscritto il documento licenziato mercoledì scorso: Umberto Ribezzi (nella foto a destra). Salgono dunque a 18 le L'ingresso di Umberto Ribezzi-2adesioni raccolte da Consales fra i banchi della maggioranza. 

All’appello mancano solo i voti di tre consiglieri del Nuovo Centrodestra: quelli di Toni Muccio, Italo Licchello e Raffaele Iaia. L’unico centrista che fin qui ha sostenuto Consales è infatti Giuseppe D’Andria. Ma la defezione di Ncd non desta sorpresa. Il partito di Angelino Alfano, infatti, non ha ancora deciso da che parte stare in vista delle provinciali. E non si esclude, stando ad alcune discrezioni, che Ncd possa presentare una propria lista. 

Tornando ai democratici, il consenso unanime raggiunto ieri dalla direzione cittadina non cancella comunque le divisioni registratesi nelle ultime settimane all’interno del partito, in particolar moto fra il capogruppo in consiglio comunale, Salvatore Brigante, ed Elefante. Anche se Brigante, contattato da BrindisiReport, nega. 

“Non è vero – dichiara il capogruppo – che c’è distanza con Elefante. Ieri abbiamo assistito a una discussione franca e leale. Su alcuni argomenti ci possono essere anche delle divergenze. L’importante è che si abbia la Salvatore Brigantecapacità di trovare una sintesi. Sarebbe stato brutto se il partito si fosse spaccato intorno alla candidatura del sindaco alle provinciali”. 

Brigante (nella foto a sinistra) ammette che “Elefante aveva proposto la sua candidatura”. “Aveva dato la propria disponibilità – prosegue il capogruppo – a rappresentare il centrosinistra. Ma visto che lo stesso Elefante  ricopre già il ruolo di segretario cittadino, era più opportuno  candidare il sindaco”.

Le riserve sul metodo inizialmente adottato dal Pd per la designazione del candidato, inoltre, non erano del tutto infondate, a detta di Brigante. “A un segretario cittadino – spiega Brigante - non si può chiedere di primo acchitto la firma su un documento. Era doveroso il passaggio dalla direzione”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, Pd: adesso Elefante dà l'ok alla candidatura di Consales

BrindisiReport è in caricamento