Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Revisori dei conti e palestra contesa: sì del Consiglio

OSTUNI - Nuovi revisori dei conti e intesa sulla palestra contesa: via libera del Consiglio comunale. Seduta serale, quella convocata dal presidente dell’assemblea consiliare, Angelo Melpignano. All’ordine del giorno, due argomenti su tutti: il rinnovo del collegio dei revisori dei conti e l’approvazione di una proposta destinata a porre fine alla controversia sulla proprietà dell'ex Casa del Balilla, per anni contesa tra Comune e Fondazione Madonna Pellegrina.

Convocato il Consiglio comunale

OSTUNI - Nuovi revisori dei conti e intesa sulla palestra contesa: via libera del Consiglio comunale. Seduta serale, quella di ieri, convocata dal presidente dell'assemblea consiliare, Angelo Melpignano. All'ordine del giorno, due argomenti su tutti: il rinnovo del collegio dei revisori dei conti e l'approvazione di una proposta destinata a porre fine all'ultradecennale controversia maturata attorno alla proprietà dell'ex Casa del Balilla (con annessa palestra) contesa dal Comune e dalla Fondazione Madonna Pellegrina, presieduta da don Franco Blasi, parroco della Chiesa di San Luigi.

Preceduta da lunghe e frenetiche consultazioni, l'elezione dei nuovi revisori si è celebrata non senza polemiche e discussioni tra i gruppi della maggioranza di centrosinistra e quelli di opposizione. A margine del dibattito, la fumata bianca. Così come previsto dalla legge, due degli eletti sono dottori commercialisti: Roberta Rolli e Caterina Proto. Il terzo chiamato a far parte del rinnovato organismo è il ragioniere commercialista e revisore dei conti Nino Antelmi, che già da alcuni mesi peraltro aveva assunto l'incarico, in sostituzione del dimissionario Enzo Nacci, eletto nel giugno del 2009 consigliere comunale. A ricoprire la carica di presidente del collegio sarà la dottoressa Rolli. I due dottori commercialisti subentrano ad altrettanti colleghi uscenti: Nicola Maffei (presidente) e Nicola Parisi.

L'organo dei revisori è chiamato a vigilare sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione relativamente all'acquisizione delle entrate, all'effettuazione delle spese, all'attività contrattuale, all'amministrazione dei beni, alla completezza della documentazione, agli adempimenti fiscali ed alla tenuta della contabilità del Comune.Dall'opposizione critiche sono state rivolte alla maggioranza: "Nomine frutto di accordi in seno ai partiti della maggioranza. Non è ammissibile - ha tuonato Salvatore De Stradis, di Sinistra alternativa - che i controllori della macchina amministrativa siano scelti da chi dovrebbe essere controllato".

Accordo, raggiunto, intanto, sulla proprietà dell'ex Casa del Balilla, situata alle spalle dell'edificio scolastico che ospita il II circolo didattico e a ridosso dell'attuale sede della Banca di credito cooperativo. La proposta di definizione del contenzioso è stata approvata nella serata di ieri dal Consiglio comunale. Un atto deliberativo destinato a fare definitivamente chiarezza sulla proprietà della struttura, che al primo piano comprende una palestra da alcuni anni "gestita" di fatto dalla Fondazione e dalla stessa affidata in uso ai privati.

Il Consiglio comunale ha stabilito di transigere la controversia insorta tra il Comune e l'Istituto religioso, proprio in relazione alla proprietà della palestra sita al piano terra dell'immobile ex Gil. Al Comune di Ostuni viene riconosciuta la piena proprietà della struttura sportiva e del contiguo cortile di divisione dal fronte posteriore dell'Istituto scolastico, sul quale andrà costituita servitù di passaggio in favore degli immobili posti al piano superiore. In cambio e a citazione di ogni pretesa da parte della Fondazione Madonna Pellegrina in relazione al costo sostenuto per l'adeguamento e la cura della palestra, il Comune ha sancito di trasferire all'Ente religioso la proprietà dei piani sovrastanti la palestra. Volontà del Comune è quella di destinare l'impianto sportivo al servizio degli alunni del II circolo didattico e, in prospettiva, dell'intera comunità locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revisori dei conti e palestra contesa: sì del Consiglio

BrindisiReport è in caricamento