menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pd fa autocritica: "Un errore candidarlo. Proseguiremo la bonifica"

“Non vogliamo che il Partito Democratico diventi un trampolino di lancio per chiunque decida  di realizzare gli interessi personali attraverso la politica". Il Pd fa autocritica per aver inserito nella lista delle ultime elezioni amministrative Flores

BRINDISI - “Non vogliamo che il Partito Democratico diventi un trampolino di lancio per chiunque decida  di realizzare gli interessi personali attraverso la politica. Questa gente lontana dai valori, dagli ideali e dalle responsabilità del nostro partito, usa il PD solo ed esclusivamente per ottenere poltrone ed imbastire, rapporti di convenienza con i soliti affaristi e politicanti che da tempo stanno soffocando l'evoluzione della nostra città”.

Comincia così un comunicato del circolo cittadino del Pd di Brindisi sul cambio di casacca di uno dei due consiglieri comunali che rappresentano il partito in consiglio comunale, Damiano Flores. Il Pd fa autocritica per aver inserito nella lista delle ultime elezioni amministrative Flores, finito nel carrello della spesa della maggioranza che sostiene il sindaco Angela Carluccio, e assicura che si lavorerà per la bonifica del partito prima del congresso.

In un commento su Facebook, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, potenziale candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, commenta: Credo che questo signore meriti un’espulsione dal Pd, ammesso che sia mai stato iscritto”. Della reazione del segretario regionale Pd, Marco Lacarra, riferiamo in altro articolo.

“I cani da tartufo pronti a fiutare il bottino migliore per se stessi non ci rappresentano, non rappresentano la nostra comunità, non rappresentano il nostro partito, ma solo i numeri che riescono ad ottenere durante le elezioni. Questi contenitori vuoti, privi di dignità e capacità – si legge ancora nel comunicato - rappresentano esclusivamente se stessi e i propri intrighi e sono lontani dall’idea di politica che abbiamo e che con coerenza cerchiamo di portare avanti”.

Il passaggio autocritico: “Ammettiamo l'errore di aver candidato questi personaggi, nonostante i pareri contrastanti e le perplessità in seno al Partito Democratico e della commissaria Sandra Antonica. Non regge il maldestro tentativo di adesione alla corrente renziana prontamente smentita dai rappresentanti locali, regionali e nazionali attraverso inequivocabili comunicati stampa ed enunciati dal capogruppo in consiglio comunale”.

“Per questo desta allarme il modo ingiustificato del passaggio improvviso in maggioranza di chi, fino a ieri, asseriva, in ogni occasione, di essere uomo di partito e di volerne rispettare le decisioni.  E’ chiaro che, chiunque sostiene l’attuale amministrazione – sottolinea la noda del Pd -  risulta incompatibile con il progetto politico del PD. In attesa di una delle più bizzarre risposte, una cosa è certa: passare dal PD alla maggioranza è la scelta più semplice per chi, in verità, è solo numero e non sostanza”.

“In ogni caso non rinunceremo mai alla linea di pulizia intrapresa nel 2015 che è passata attraverso il commissariamento e le espulsioni. Una scelta che ci è costata anche qualche punto percentuale alle ultime amministrative ma che, siamo certi, si rivelerà lungimirante. Quella linea che dettava una posizione ideale e politica che potesse finalmente far sganciare il Partito  da  una stagione politica dettata dall'opportunismo di chi sfruttava e utilizzava il nome del Pd per beceri affarismi”, si afferma nel comunicato.

“Ci siamo prefissati l'obiettivo di riportare dignità al PD, di fare in modo che diventi il luogo di ritrovo di gente onesta, di compagni e amici che credono in una sinistra e un centrosinistra che possono realmente essere il motore per il rinnovamento della città. Pensiamo – è l’impegno che assume il Pd cittadino - quindi che il Pd, liberato da queste imbarazzanti presenze, possa con dignità portare avanti il suo progetto di bonifica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento