rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

“Tagli ai ticket, sosta gratis dalle 14 alle 16, seconda spiaggia pubblica e garante della povertà”

Riccardo Rossi: “Sei progetti da realizzare nei primi 100 giorni di governo. Anche il decoro urbano con possibilità di lavoro per i disoccupati e strade da rifare con accordo Enel”

BRINDISI -  Intende centrare sei obiettivi nei primi giorni di governo, in caso di vittoria alle elezioni del 10 giugno prossimo. Riccardo Rossi punta su: riduzione dei ticket per gli impianti sportivi, rifacimento strade in accordo con Enel, istituzione del garante della povertà, recupero della spiaggia ex sottufficiali per una seconda spiaggia pubblica e decoro urbano con possibilità di lavoro per i disoccupati.

Il candidato sindaco del centrosinistra unita ha illustrato le azioni necessarie per avviare il processo di cambiamento della città. “Sono passi necessari per dare un’impronta al programma di governo”, ha detto nel corso della conferenza stampa nel “suo” quartier generale.

Il primo in ordine di tempo passa da una variazione di bilancio: “Si rende indispensabile per garantire un taglio ai ticket che il Comune di  Brindisi chiede alle società sportive per l’uso delle strutture di sua proprietà”, ha spiegato. “In tal modo si favorisce l’inclusione sociale”.

Sarà apportata una modifica all’attuale piano della sosta, ritoccato dalla struttura commissariale: “Vogliamo apportare due correzioni, la prima per reintrodurre la sosta gratuita delle auto nella prima fascia pomeridiana, vale a dire dalle 14 alle 16, poi nei pre festivi fermare alle 20 la fascia per il pagamento”, ha spiegato. “In queste direzione ci sono pervenute diverse richieste dei cittadini”.

Guardando alle condizioni – disastrose – in cu versa il manto stradale, Rossi ritiene che ci siano i presupposti per rimodulare l’accordo con la società Enel impegnata nel cablaggio: “Anziché limitarsi a rifare 50 centimetri di asfalto, chiederemo che venga messa mano alla metà della carreggiata”.

Nei primi cento giorni di governo, Rossi vuole istituire un garante della povertà: “Sarà una figura esterna all’Amministrazione cittadina che sarà individuata con delibera del Consiglio comunale, in modo tale da essere a tutti gli effetti patrimonio della città perché sarà compito del garante ascoltare le esigenze dei brindisini”.

Il candidato primo cittadino vorrebbe raddoppiare gli spazi per la spiaggia pubblica: “Il pensiero è riferito alla riqualificazione dell’ex spiaggia dei sottufficiali della Marina, lungo la costa a Nord, assieme all’area dell’ex campeggio”, ha detto. “Sono spazi abbandonati che potrebbero essere inseriti nel discorso avviato con Cala Materdomini, in modo da avere la disponibilità di un secondo lido pubblico”.

La sesta azione passa dalla necessità di garantire il decoro urbano: “Ci sono strade e spazi invasi da erbe, anche alte”, ha detto Rossi. “Anche attraverso il reddito di inclusione, sarebbe possibile potenziare il lavoro della Multiservizi con il supporto di disoccupati di Brindisi”. Tutto entro cento giorni. Cento giorni a far data dall’insediamento della Giunta con Riccardo Rossi sindaco. In caso di vittoria, ovviamente.

Video popolari

“Tagli ai ticket, sosta gratis dalle 14 alle 16, seconda spiaggia pubblica e garante della povertà”

BrindisiReport è in caricamento