menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tap-Snam, verso un piano di investimenti per il territorio

Incontro in prefettura con i sindaci e il sottosegretario Turco: il Governo non intende presentare richieste di ristori o danni ambientali

BRINDISI - Tap-Snam, verso un piano di investimenti per il territorio: è quanto emerso da un incontro avvenuto oggi (lunedì 30 novembre), in prefettura. Presenti il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, il sottosegretario di Stato Mario Turco, il vice presidente della Provincia Giuseppe Pace e i sindaci di San Pietro Vernotico, Pasquale Rizzo, e Torchiarolo, Elio Ciccarese. Lo comunica il primo cittadino di Brindisi.

"Un incontro importante - scrive Riccardo Rossi - che risponde a quanto da me sostenuto insieme al sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, l'interlocuzione dei Comuni sugli interventi di Tap-Snam deve avvenire attraverso il Governo, non può un'opera con ricadute importanti e trasversali essere solo una questione territoriale. In quest'ottica concordo con l'impostazione avanzata oggi dal sottosegretario di interlocuzione diretta con i sindaci".

ll senatore Turco ha spiegato che il Governo non intende presentare richieste di ristori o danni ambientali, in quanto la realizzazione dell’opera è terminata e gli eventuali danni sono sottoposti a procedimento giudiziario e verranno riconosciuti e quantificati in altre sedi. Si intende, invece, predisporre e condividere con gli enti territoriali interessati dall’impianto Tap/Snam un piano di investimenti pubblici e privati. In tale piano, saranno compresi anche i possibili finanziamenti che Tap-Snam intenderanno realizzare e si cercherà di intercettare i fondi del Recovery Fund, Just Transition e quelli destinati al Cis Brindisi-Lecce. Ciò al fine di realizzare un piano integrato di progettualità che possa creare sviluppo economico, sociale e culturale.

Il sottosegretario Turco si è anche impegnato a mettere a disposizione dei Comuni l’agenzia Investitalia per la fase di progettazione. "Nei prossimi giorni - conclude Rossi - riceveremo le schede progettuali in cui descriveremo le nostre proposte, e con un cronoprogramma serrato, vogliamo entro la fine dell'anno avviare il confronto sui progetti col Governo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento