Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

"Tendopoli al Perrino solo 2 mesi"/ Video

BRINDISI - «Prendo l'impegno e ve lo metto per iscritto: 60 giorni e non di più. Al sessantesimo giorno la tendopoli sparirà dal quartiere Perrino e gli immigrati torneranno nel dormitorio di via Provinciale San Vito». C'è voluta un'ora di dialogo al sindaco Mimmo Consales per convincere gli abitanti del quartiere che dovevano ingoiare il boccone amaro: il campo di calcio del quartiere, mai utilizzato e inutilizzabile, perché mai omologato e per di più ricadente in area SIN che deve essere sottoposta a bonifiche ambientali, ospiterà per due mesi gli immigrati che oggi dormono nel capannone pericolante, che nel frattempo sarà dotato di acqua calda e docce, impianto di riscaldamento e altri servizi.

BRINDISI - «Prendo l'impegno e ve lo metto per iscritto: 60 giorni e non di più. Al sessantesimo giorno la tendopoli sparirà dal quartiere Perrino e gli immigrati torneranno nel dormitorio di via Provinciale San Vito». C'è voluta un'ora di dialogo al sindaco Mimmo Consales per convincere gli abitanti del quartiere che dovevano ingoiare il boccone amaro: il campo di calcio del quartiere, mai utilizzato e inutilizzabile, perché mai omologato e per di più ricadente in area SIN che deve essere sottoposta a bonifiche ambientali, ospiterà per due mesi gli immigrati che oggi dormono nel capannone pericolante, che nel frattempo sarà dotato di acqua calda e docce, impianto di riscaldamento e altri servizi.

L'incontro non era iniziato nel migliore dei modi. C'erano un centinaio di persone ad attendere il sindaco fuori dalla chiese, e durante l'intervento del primo cittadino si sono registrate diverse interruzioni e interventi xenofobi del tipo: «Noi qui non li vogliamo!». Qualcun altro è stato più ragionevole: c'è stato chi ha manifestato delusione per non essere stato informato prima, e chi ha sottolineato il fatto che il Perrino ha già i suoi problemi e «sarebbe meglio non innescare una miccia che potrebbe rivelarsi pericolosa». Poi, quando qualcuno ha detto «qua ci rubiamo uno con l'altro ma almeno i bambini possono stare tranquilli», Consales (che era accompagnato dall'assessore si Servizi sociali, Marika Rollo, e dal comandante della Polizia Municipale, Teodoro Nigro), ha pensato bene di riprendere la parola e far presente che «in tutto questo periodo, nel centro di accoglienza di via Provinciale San Vito non si è mai verificato alcun problema di ordine sociale».

Dunque la tendopoli nel campo di calcio si farà: ospiterà 80 immigrati e sarà controllata giorno e notte da protezione civile, vigili urbani, polizia e carabinieri. «Io sono venuto qui a discutere di problemi e sono venuto senza scorta e senza eserciti. Per 30 anni vi hanno preso in giro e non vi hanno nemmeno ricevuto. Io invece lo faccio, perché voglio risolvere i problemi discutendo con i cittadini e spiegando le nostre decisioni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tendopoli al Perrino solo 2 mesi"/ Video

BrindisiReport è in caricamento