Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Tre nomi per la presidenza dell'Autorità Portuale: Urso, Caiulo e Malcarne

Le designazioni che comporranno la terna da inviare al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, per la scelta del nuovo presidente dell’Autorità Portuale di Brindisi, sono pronte. Il Comune indicherà l’ingegnere Danilo Urso, la Provincia l’ingegnere Donato Caiulo, e la Camera di Commercio il suo presidente, Alfredo Malcarne

BRINDISI – Le designazioni che comporranno la terna da inviare al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, per la scelta del nuovo presidente dell’Autorità Portuale di Brindisi, sono pronte. Il Comune indicherà l’ingegnere Danilo Urso, la Provincia l’ingegnere Donato Caiulo, e la Camera di Commercio il suo presidente, Alfredo Malcarne.  La legge 84/94 prevede che non vi siano interessi incompatibili con la carica e competenze specifiche in materia di portualità e trasporto marittimo.

Tre scelte diverse, tutte di brindisini. Nel toto-candidature erano usciti anche i nomi del rappresentante degli agenti marittimi in Comitato portuale, Teo Titi, il quale tuttavia in coerenza con i principi che ha sempre sostenuto, e con le previsioni della legge, ha rifiutato: c’era una incompatibilità di fondo inconciliabile, né Titi aveva intenzione di ricorrere a sotterfugi per intestare ad altri la propria agenzia marittima e le proprie attività. Qualche politico locale ha anche fatto sapere di aver proposto Rosy Barretta, ma c’era lo stesso problema.

Danilo Urso-2Danilo Urso era stato già proposto nella terna dell’amministrazione provinciale di Michele Errico nel 2006, e in quegli anni è stato il consulente di fiducia dello stesso presidente della Provincia in materia di industria e ambiente. Urso è anche un dirigente delle Acli di Brindisi, ed insegna mobilità, intermodalità e infrastrutture logistiche all’Università del Salento. Consales ha deciso definitivamente dopo aver sottoposto il nominativo di Danilo Urso alla conferenza dei capigruppo, questa mattina.

Donato Caiulo è stato già in Autorità Portuale a Brindisi come responsabile dei servizi tecnici ai tempi di Mario Ravedati, ed aveva dovuto lasciare in seguito all’indagine sulle autorizzazioni alla British Gas. E’ stato assolto in primo grado, e attualmente è presidente del Propeller Club. Come Urso, è contrario all’accorpamento dell’Autorità Portuale di Brindisi con quella di Bari, come prevede per ora la bozza di riforma del settore in esame al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Donato CaiuloSulla designazione di Caiulo da parte del presidente della Provincia, Maurizio Bruno, anche segretario provinciale del Pd, lo stesso partito di Consales, e sindaco di Francavilla Fontana, probabilmente ha influito il rapporto con il Nuovo centro destra, che fa da ago della bilancia a Palazzo De Leo, dove Pd e Forza Italia hanno lo stesso numero di consiglieri. Caiulo è molto amico di Marcello Rollo, che attraverso lui sta cercando di riaccreditare il progetto di piastra logistica dell’Asi presso il ministero.

Alfredo MalcarneAlfredo Malcarne con la sua candidatura che definisce  “di bandiera”, è stato designato questa mattina nel corso di una riunione della giunta camerale. Lui al momento della decisione ha lasciato la riunione. Malcarne è attualmente anche presidente nazionale di Assonautica, che si occupa di nautica da diporto, dalla cantieristica alla portualità turistica (una delle vocazioni del porto di Brindisi e una delle aspirazioni della città), e siede da vari anni in Comitato portuale in rappresentanza dell’ente camerale. E’ stato ed è uno dei principali oppositori della gestione di Iraklis Haralambidis. La sua candidatura potrebbe diventare perciò molto di più di una scelta di bandiera. Alla Camera di Commerc io fanno peraltro capo anche alcune delle categorie di operatori marittimi del porto di Brindisi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre nomi per la presidenza dell'Autorità Portuale: Urso, Caiulo e Malcarne

BrindisiReport è in caricamento