rotate-mobile
Politica

Turismo: “Solo chiacchiere & brand”

BRINDISI – “Brindisi esclusa dalla Via Francigena ed assente (unica provincia pugliese) dal catalogo viaggi 2012 di Opera Romana Pellegrinaggi? Non ci stupisce, anzi ce l’aspettavamo, vista l’inconsistenza delle iniziative promosse dall’Amministrazione provinciale sul fronte della promozione (quella vera) del territorio”. Nicola Ciracì (Pdl) torna ad attaccare il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese. E lo fa sul terreno peraltro più caro al numero uno dell’Ente: il marketing territoriale. “Quello che per Ferrarese è un vanto, si sta rivelando un autentico fallimento. La Provincia di Brindisi ormai è una scheggia inconcludente nel panorama amministrativo regionale".

BRINDISI ? ?Brindisi esclusa dalla Via Francigena ed assente (unica provincia pugliese) dal catalogo viaggi 2012 di Opera Romana Pellegrinaggi? Non ci stupisce, anzi ce l?aspettavamo, vista l?inconsistenza delle iniziative promosse dall?Amministrazione provinciale sul fronte della promozione (quella vera) del territorio?. Nicola Ciracì (Pdl) torna ad attaccare il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese. E lo fa sul terreno peraltro più caro al numero uno dell?Ente: il marketing territoriale. ?Quello che per Ferrarese è un vanto, si sta rivelando un autentico fallimento. La Provincia di Brindisi ormai è una scheggia inconcludente nel panorama amministrativo regionale".

"Ribadisco il concetto: mentre la Giunta Ferrarese continua a sperperare ingenti risorse (almeno 500 mila euro) attorno al lancio di un marchio inutile, quale Filia Solis, assistiamo impotenti all?inconsistenza delle politiche di promozione del nostro territorio nei circuiti che contano. Gadget realizzati dagli amici, serate promosse sul territorio e con poca risonanza. Questo è stato fatto. Non basta una passerella alla Bit di Milano per ottenere riscontri sul mercato. E non basta la Bit. Questo gli operatori lo sanno benissimo. Non a caso, la mia città, Ceglie Messapica,  sta partecipando anche alla Fiera di Napoli, che in termini di stimoli ne offre persino di più rispetto alla vetrina, ormai scontata, della Borsa del turismo di Milano?.

"Basterebbe parlare con gli operatori brindisini del settore, per comprendere quanto vanescente sia stata sino ad oggi l?azione della Provincia. Di concreto e di incisivo non è stato fatto nulla, soltanto chiacchiere e distintivo, o meglio: chiacchiere & brand. Eppure, su scala regionale, l?opportunità era ghiotta:  la Puglia, per la prima volta si vede inserita per intero e in lunghezza, lungo la Via Francigena, con un tour di una settimana che da Troia e Lucera va giù fino al Santuario De Finibus Terrae?.

?Non possiamo stupirci se la via Francigena salta Brindisi, il suo porto, cripte e santuari. In passato, sia con l?allora assessore regionale Luciano Sardelli sia con Marcello Rollo, fu avviato un percorso destinato ad incrementare il turismo religioso e ad accrescere la competitività di Brindisi all?interno di tale contesto. Di quel percorso non v?è più traccia. E il dramma  è che non ve ne sono di nuovi: sul fronte del turismo religioso come nel settore delle crociere?.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: “Solo chiacchiere & brand”

BrindisiReport è in caricamento