menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una parte della maggioranza prende le distanze dalla scelta di Mennitti sul palazzetto

BRINDISI – Mentre l’Enel Basket, già questa sera, potrebbe ritrovarsi promossa in A1, otto consiglieri della maggioranza in consiglio comunale hanno dichiarato una netta scissione dalla volontà dell’amministrazione di costruire un nuovo impianto da cinque mila posti in contrada Masseriola, utilizzando 10 milioni di euro. Più economica e immediata sarebbe invece secondo gli otto consiglieri, l’ipotesi di un ampliamento che costerebbe solo 3 milioni di euro.

BRINDISI - Mentre l'Enel Basket, già questa sera, potrebbe ritrovarsi promossa in A1, otto consiglieri della maggioranza in consiglio comunale hanno dichiarato una netta scissione dalla volontà dell'amministrazione di costruire un nuovo impianto da cinque mila posti in contrada Masseriola, utilizzando 10 milioni di euro. Più economica e immediata sarebbe invece secondo gli otto consiglieri, l'ipotesi di un ampliamento che costerebbe solo 3 milioni di euro.

Sono Annamaria Carella, Cosimo D'Angelo, Maurizio Masi, Teodoro Martucci e Pietro Quatraro per il Pdl, Roberto Rizzo per Brindisi c'è, Carlo Gabrieli per Alleanza per le periferie e Ilario Pennetta del Gruppo indipendente gli "scissionisti" che oggi hanno scelto di affidare ad una conferenza stampa le loro intenzioni.

"Riteniamo di aver colto negli atteggiamenti e nelle dichiarazioni del vice sindaco Mauro D'Attis - hanno scritto in un comunicato congiunto - non solo improvvisazione e sconoscenza dei problemi tecnici inerenti le due opzioni in campo, ma soprattutto una visione verticistica e demagogica del ruolo della politica".

Poi hanno anche rincarato. "Riteniamo di dover portare a conoscenza dell'opinione pubblica che la già proclamata unanimità di intenti dell'intera maggioranza, risulta falsata da una serie di indicazioni artatamente errate".

Secondo i consiglieri del Pdl insomma, nella riunione di partito che ha preceduto la conferenza dei capigruppo che ha determinato la scelta comunicata da Mennitti, i consiglieri sono stati informati male. Il loro capogruppo Angelo Rizziello avrebbe infatti presentato la costruzione del palazzetto nuovo come l'unica possibile e fattibile. Un particolare poi non rilevato è che, già in quella occasione, alcuni dei presenti avevano manifestato la loro contrarietà all'impianto e, in parte, anche tante perplessità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento