Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Università, Fusco a Brigante: "Non mi sono disinteressato al procotollo"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del capogruppo consiliare di Sì Democrazia, Roberto Fusco, all'intervento del capogruppo del Pd, Salvatore Brigante, sulla mancata disamina in commissione Università della convenzione che dovrà essere sottoscritta fra i rettori degli atenei di Bari e Lecce e il sindaco Consales

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del capogruppo consiliare di Sì Democrazia, Roberto Fusco, all'intervento del capogruppo del Pd, Salvatore Brigante, sulla mancata disamina in commissione Università della convenzione che dovrà essere sottoscritta fra i rettori degli atenei di Bari e Lecce e il sindaco Consales. 

Ho letto l’affettuoso intervento del Consigliere Salvatore Brigante il quale, nel riferire che la Commissione università di venerdì 30 ottobre sarebbe andata deserta, si rattrista in particolar modo della mia assenza, e si dice preoccupato di una possibile defezione mia e di Si Democrazia dal tema dell’Università. Lo comprendo.

Avendo il Consigliere Brigante - con l’invito rivolto ai suoi consiglieri ad abbandonare l’aula - determinato la diserzione dell’ultimo Consiglio Comunale di cui i Brindisini hanno memoria ed avendo, poi, ammesso pubblicamente l’errore, cosa che gli fa molto onore, il Consigliere Brigante, un po’ come tutti i convertiti, è divenuto giustamente molto vigile e molto preoccupato di possibili diserzioni, anche non riguardanti il suo partito o la sua maggioranza.

Lo ringrazio per l’affettuosa attenzione, e, ricambiando tale affetto, voglio rassicurarlo. Nessuna defezione da parte mia o da parte di Si Democrazia sul tema dell’Università. Per venerdì 30 ottobre ad ore 10,30, senza alcun preventivo concordamento, era stata fissata dal Presidente della commissione Università una riunione avente ad oggetto “Problematiche Università: aggiornamenti”, come da avviso di convocazione che in allegato a pongo a disposizione.

Non era stato posto all’ordine del giorno alcun esame del nuovo “Protocollo quadro d’intesa tra il Comune di Brindisi e le Università di Bari e di Lecce”, in poi, come riferito dal Consigliere Salvatore Brigante. 

Nella stessa mattinata, come ben a conoscenza anche del Sindaco, che, data l’importanza dell’evento, giustamente, ha ritenuto di parteciparvi, era stata fissata anche la cerimonia d’insediamento e di giuramento del nuovo Presidente del Tribunale di Brindisi, alla quale, quanto meno quale Presidente della Camera Civile di Brindisi, che associa gli avvocati civilisti della provincia, ero tenuto a partecipare, anche per sentire gli orientamenti sull’organizzazione del Tribunale e sull’amministrazione della giustizia che il nuovo Presidente avrebbe dovuto annunciare, come si fa in occasione di ogni insediamento, e come in effetti avvenuto.

In una mattinata, quindi, già di per sé molto impegnata, proprio per il mio attaccamento al tema dell’Università – ed in questo voglio tranquillizzare il Consigliere Brigante – mi sono recato comunque in Comune, anche se in ritardo, intorno alle ore 11, apprendendo che, stante l’assenza di tutti i componenti, la seduta era stata dichiarata deserta e l’Assessore Margarito era appena andato via.

Ho telefonato immediatamente all’Assessore (con il quale ho instaurato una buona collaborazione) il quale mi ha riferito che alla seduta della Commissione in questione egli intendeva illustrare anche il Protocollo d’intesa con le Università di Bari e di Lecce, non posto all’ordine del giorno (devo reputare - per non considerare folle chi stila gli ordini del giorno - per la mancanza, almeno imminente, di qualsivoglia scadenza di termine, trattandosi dei convenzione che regolerà la sessione 2016/2017).

Mi sono dichiarato estremamente interessato all’argomento e l’Assessore mi ha riferito di aver depositato il Protocollo d’Intesa presso la segreteria del Comune, dove potevo ritirarlo, potendogli fare avere le mie eventuali osservazioni nella giornata di lunedì. Mi sono recato, quindi, in Comune, ed ho ritirato il protocollo in questione, che pure allego, a riprova di quanto innanzi riferito.

Credo che, alla luce di quanto innanzi esposto, il Consigliere Salvatore Brigante possa terminare di rattristarsi e possa avere, almeno un motivo (non vedendone altri), per rallegrarsi. Il Consigliere Fusco e Si Democrazia sul tema dell’ Università, come sui restanti temi che stanno a cuore dei cittadini di Brindisi, c’è e ci sarà sempre.
    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Fusco a Brigante: "Non mi sono disinteressato al procotollo"

BrindisiReport è in caricamento