Brindisi Smart per il Sì: "Difendiamo il nostro mare dalle speculazioni delle multinazionali"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Riccardo Rossi, candidato sindaco per Brindisi Smart, sul referendum in programma domenica prossima (17 aprile)

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Riccardo Rossi, candidato sindaco per Brindisi Smart, sul referendum in programma domenica prossima (17 aprile). 

Domenica 17 aprile voterò SI per difendere il nostro mare dalle speculazioni delle grandi multinazionali del petrolio. 

Il voto di Domenica è importantissimo, perché al di là delle discussioni tecniche sulla durata delle concessioni, consentirà agli italiani di dire chiaro e forte che vogliono guardare al futuro, alle energie rinnovabili, bocciando la strategia energetica del Governo Renzi fatta di petrolio e trivellazioni in mare, gasdotti inutili come la TAP e oleodotti come Tempa Rossa. 
 
Con incredibile faccia tosta Renzi ci dice che persegue l’interesse nazionale, mentre invece le cronache anche giudiziarie mostrano come sono in gran parte interessi privati, anzi privatissimi come le vicende di famiglia dell’ex Ministro Guidi testimoniano.
 
Ed è importante votare per riaffermare un principio democratico fondamentale: l’autodeterminazione dei territori che non possono subire sempre le scelte prese da Roma e dai Governi.
 
Brindisi ha sempre subito scelte sbagliate, è tempo di cambiare e domenica potremo con un SI riaffermare il diritto di decidere del nostro mare .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento