rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Salute

Ospedale Perrino: "Ritardi nella realizzazione del day hospital di oncoematologia"

Il consigliere regionale Fabiano Amati: "Ancora si attende l’approvazione del progetto esecutivo, l'attuale situazione strutturale è insostenibile"

“C’è obiettivamente ritardo, purtroppo, per la realizzazione del nuovo day hospital dell’oncoematologia del Perrino di Brindisi”.  Lo denuncia il presidente della commissione regionale Bilancio, Fabiano Amati. 

“Allo stato - afferma il consigliere regionale - si attende l’adeguamento del progetto esecutivo, bisognoso dello stralcio di opere per 1milione di euro, per poi approvare definitivamente il progetto e bandire la gara entro i primi giorni di ottobre”. 

Amati rimarca come il Dh di oncoematologia sia “importantissimo per le migliori cure delle persone affette da gravissime malattie, anche considerando l’attuale stato dei locali messi a disposizione”. 

“Combatto dal gennaio 2021- afferma - per la costruzione del nuovo Dh di oncoematologia del Perrino. Dopo aver fatto di tutto per reperire la fonte di finanziamento, 8 milioni di euro trovata nei residui dell’articolo 20 della Legge n.67 del 1988, e aver ottenuto l’autorizzazione regionale, ancora si attende l’approvazione del progetto esecutivo, dopo una richiesta di revisione, per bandire la gara lavori”. 

A detta di Amati “l’attuale situazione strutturale del Dh di oncoematologia è insostenibile, come ripetutamente denunciato dai direttori delle due unità operative Saverio Cinieri e Domenico Pastore”. “Infatti, ci sono 130 persone circa al giorno che si curano per malattie oncologiche in spazi improponibili. Una situazione - conclude il consigliere regionale - che non si può tollerare e su cui nessuna giustificazione appare plausibile". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Perrino: "Ritardi nella realizzazione del day hospital di oncoematologia"

BrindisiReport è in caricamento