Nuovo appuntamento con la donazione del sangue a Mesagne

Dalle ore 8 alle 12, i volontari Avis saranno disponibili ad accogliere i donatori di lunga data e coloro che si avvicinano al dono per la prima volta presso i locali messi a disposizione della Apulia Diagnostic

MESAGNE - Nuovo appuntamento dell’Avis “Stefano Beccarisi” di Mesagne con le donazioni del sangue. La data per la prossima raccolta è stata fissata per domenica 5 maggio 2019.

Non solo un’occasione per aiutare chi ha bisogno, ma anche una giornata dedicata alla nascita della nuova collaborazione tra Avis e Apulia Diagnostic, la nascente realtà sanitaria che verrà inaugurata sabato 4 maggio. A partire dalle ore 8 alle 12, i volontari Avis saranno disponibili ad accogliere i donatori di lunga data e coloro che si avvicinano al dono per la prima volta presso i locali messi a disposizione della Apulia Diagnostic.

“Ancora una volta, ci troviamo uniti nell’intento di raccogliere quante più sacche per aiutare chi più ha bisogno – commentano dall’Avis – É questo il vero spirito di quel che facciamo: donare senza chiedere nulla in cambio. Anzi, il donatore si trova in una posizione più che privilegiata: con il suo gesto aiuta chi necessità sacche e tiene sotto controllo il proprio stato di salute. Dobbiamo ringraziare la sensibilità mostrata al tema dalla Apulia Diagnostic – continuano – che apre le sue porte a tutti coloro che sentono vicino il tema della solidarietà. Un mondo, quello della salute, che ci vede impegnati, su fronti diversi, all’attenzione della salute della persona”.

La Apulia Diagnostic, centro di ricerca su diagnosi precoce di neoplasie e malattie degenerative, genetica molecolare e gestione delle patologie complesse, sarà operativa da lunedì 6 maggio. La struttura all’avanguardia, all’ingresso della città, ambisce ad essere polo regionale e per il Meridione per le sue attività di ricerca.

Per donare bisogna avere una età compresa fra i 18 ed i 65 anni, pesare almeno 50 kg, essere in buone condizioni di salute e condurre uno stile di vita senza comportamenti a rischio, non aver assunto alcun farmaco nell’ultima settimana (antidolorifici e aspirine).

In occasione di donazioni mattutine, è richiesto arrivare alla sede della raccolta digiuni o con al massimo un caffè zuccherato e qualche biscotto o fetta biscottata. Da evitare latte e suoi derivati. Necessario presentarsi presso la sede della donazione muniti di tessera sanitaria e, per coloro che sono già soci, con la tessera Avis.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Attualità

    Il sottosegretario Giuliano: "La docente sospesa ha fatto bene il suo lavoro"

  • Attualità

    La Cgil dura: "Sistema sanitario provinciale in piena crisi"

  • Attualità

    Tanti visitatori sul pattugliatore "Ubaldo Diciotti" nel porto di Brindisi

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Rapina al portavalori: ritrovati i Kalashnikov e il furgoncino Doblò

  • Sequestrati 350mila euro alla famiglia Bruno: indagati padre e figlio

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

  • Strade e sottopassi allagati: anziani coniugi salvati dai carabinieri

  • Estorsione a una dipendente: denuncia e interdizione per un ristoratore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento