rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Salute

Carcinoma mammario e de-escalation nelle terapie: importante congresso a Brindisi

Giunge alla nona edizione l'evento “Quality of care, quality of life”, presieduto dal dottor Stefano Burlizzi. Si svolgerà lunedì 5 e martedì 6 giugno presso la sede dell'Autorità di sistema portuale

BRINDISI - Il salone congressuale dell’Autorità di sistema portuale di Brindisi ospiterà lunedì 5 e martedì 6 giugno l’importante evento congressuale sul carcinoma della mammella dal titolo “Quality of care, quality of life”. L’evento sarà presieduto dal dottor Stefano Burlizzi. Quest’anno il comitato scientifico è formato dallo stesso dottor Burlizzi, dalla genetista Concetta Cafiero e dall’oncologa Laura Orlando.

La nona edizione del simposio focalizzerà l’attenzione sul tema della de-escalation nelle terapie del carcinoma mammario, hot topic del momento. Si analizzerà il contributo della diagnostica nella riduzione delle successive terapie, stressando il principio che il perfetto identikit della patologia può determinare la selezione di cure sempre più mirate.

Si riassumeranno gli elementi innovativi emersi dalla recente “St. Gallen Inernational Breast Cancer Conference” di Vienna, soprattutto in tema di nuovi farmaci, inoltre, direttamente da Chicago, ci perverranno in tempo reale le ultimissime novità anche dagli Usa, completando il profilo internazionale della sessione. In ambito chirurgico, dopo una rievocazione del lungo processo di de-escalation, rivoluzionariamente iniziato da Umberto Veronesi negli anni sessanta, saranno dettagliatamente esposte le procedure e le dinamiche più recenti che hanno seguito la logica del minimo trattamento efficace a soppiantare quella del massimo trattamento tollerato.

La locandina-11

L’ultima sessione, non meno importante, intende ribadire il fondamentale ruolo del ginecologo in tutto il percorso di diagnosi, cura e follow-up della paziente che si ammala di tumore al seno, ruolo conferitogli dalla figura di continuo referente nelle diverse fasi della vita di una donna, condiviso con la figura del Medico di Medicina Generale.

La consueta location, cui fa da sfondo la regata internazionale velica Brindisi-Corfù, e l’autorevole faculty, strutturata intorno al solido gruppo di colleghi dell’Anisc, renderanno come sempre piacevole l’evento scientifico, divenuto appuntamento costante per la comunità dei chirurghi senologi italiani.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcinoma mammario e de-escalation nelle terapie: importante congresso a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento