rotate-mobile
Salute

Donazione di sangue: "Grazie ai volontari dell'Arma dei carabinieri"

I ringraziamenti da parte dell'associazione Thalassemici Brindisi. Ma l'emergenza continua: "Andate a donare"

BRINDISI – Quello della carenza di sangue è un problema atavico, che si ripropone periodicamente con appelli alla donazione. Per questo l’associazione “Thalassemici Brindisi” presieduta da Luana De Gioia ringrazia i 15 volontari dell’Arma dei carabinieri che lo scorso 12 giugno, dopo l’appello lanciato dall’Asl Brindisi, si sono recati presso il centro trasfusionale, per dare il loro importante contributo.

“Ringraziamo i carabinieri e tutti i cittadini – dichiara Luana De Gioia – che hanno risposto all’appello dell’azienda sanitaria. Purtroppo siamo ancora in emergenza, perché con l’estate alle porte la necessità di sangue aumenta”. Diversi i fattori che incidono su questo fenomeno. Fra questi anche l’aumento di incidenti stradali. Per i pazienti affetti da talassemia, inoltre, il bisogno di sangue è continuo.

“Ogni quindici giorni – spiega De Gioia – abbiamo bisogno di una trasfusione di dune unità di sangue per condurre una vita normale. Altrimenti i valori di emoglobina diminuiscono e diventa molto più difficile effettuare le normali attività quotidiane. Finora siamo riusciti a tamponare. Ma l’appello alla donazione va rinnovato. Per questo invitiamo i cittadini a recarsi presso il centro trasfusionale dell’ospedale Perrino di Brindisi”. 

Per donare è necessario avere età compresa tra i 18 ed i 65 anni, peso maggiore di 50 kg e non aver assunto farmaci antinfiammatori negli ultimi 5 giorni, antibiotici ed antistaminici negli ultimi 15 giorni. Si può donare anche dopo aver fatto una colazione leggera un’ora prima del prelievo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione di sangue: "Grazie ai volontari dell'Arma dei carabinieri"

BrindisiReport è in caricamento