menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Farmacie, revisione biennale: una o più sedi dal centro in periferia

Costituito gruppo di lavoro per ridefinire la mappa dopo l’ultima pianta organica del 2012

BRINDISI – E’ tempo di rivedere la distribuzione delle farmacie nel comune di Brindisi per verificare la possibilità di decentrare una o più sedi dal centro in periferia, in modo da rispondere più concretamente ai reali bisogni dei cittadini. Anche perché rispetto all’ultima pianta organica, datata 2012, potrebbe esserci stata una modifica consistente nel numero e nella composizione della popolazione.

Il gruppo di lavoro

Il compito di ridefinire la mappa è stato assegnato dalla Giunta a un gruppo di lavoro interno a Palazzo di città, nell’ambito dell’organizzazione di progetti speciali. Ne fanno parte: Angelo Roma in qualità di coordinatore, essendo il dirigente del settore Servizi generali; Teodoro Indini, funzionario tecnico; Cosimo Mevoli, responsabile dell’ufficio di statistica; Antonio Metallo, geometra; Amerigo vecchio, geometra; Anna Perrone, istruttore amministrativo e Giovanni Spinosa, esecutore amministrativo.

La delibera

Compiti e ruoli sono stati delineati con delibera approvata il 15 novembre scorso dalla squadra di governo di centrosinistra. Nella relazione di accompagnamento, è stato ricordato che con la nuova disposizione legislativa per il Comune di Brindisi è stato possibile chiedere una rivisitazione della pinta organica delle farmacie, mediante l’istituzione di tre nuove sedi nei quartieri Sant’Elia, Minnuta-Paradiso e Casale-litorale.

Il possibile decentramento

Stando alla legge, è competenza del Comune sottoporre a revisione, ogni due anni, la pianta organica delle farmacie presenti sul proprio territorio, definendo la zona a ciascuna di esse assegnata e la popolazione residente. A distanza di sei anni dall’ultima correzione, quindi, l’Amministrazione ha azionato l’iter per le modifiche, partendo dalla “ridefinizione delle mappe, dell’elenco delle vie e dei relativi residenti nelle sedi farmaceutiche così come risultano nella pianta del 2012”. L’obiettivo è arrivare in tempi stretti alla presentazione di una proposta di revisione che “consenta l’eventuale decentramento di una o più sedi farmaceutiche dal centro in altre zone della città”.

L’attività di verifica dovrà essere consegnata entro 15 giorni, a far data dal giorno in cui il gruppo di lavoro si insedierà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento