Incontro su arresto cardiaco e morte cardiaca improvvisa

Per i "Mercoledì di Brindisi Cuore", il 4 dicembre alle 18 all'ex Di Summa, con il cardiologo Mario Guadalupi

BRINDISI – Un tema di particolare interesse sarà trattato mercoledì 4 dicembre, presso l'Ex Ospedale "Di Summa", alle ore 18, nel consueto appuntamento mensile del ciclo annuale di incontri divulgativi di educazione alla salute del "Mercoledì di Brindisi Cuore". Il cardiologo Mario Guadalupi   affronterà l’argomento "Arresto cardiaco e morte cardiaca improvvisa".

Con tale denominazione si intende una morte naturale per cause cardiache, caratterizzata da un'improvvisa perdita di coscienza entro un'ora dall'esordio della sintomatologia acuta. Essa ha un'incidenza globale di 1-2 eventi per mille all'anno; infatti si verificano circa 350.000 casi per anno negli Stati Uniti e 50.000 in Italia.

In passato la morte biologica era l'immediata conseguenza dell'arresto cardiaco clinico e si verificava entro pochi minuti; oggi, con lo sviluppo di interventi e tecniche di rianimazione e di supporto delle funzioni vitali diffusi sul territorio, i soggetti colpiti possono rimanere biologicamente vivi a lungo ed essere salvati.

Lo scopo di questa presentazione è di analizzare le cause ed i fattori di rischio che possono portare alla morte cardiaca improvvisa, riassumere i principi della rianimazione cardiopolmonare (soprattutto quella di base, che può essere praticata da chiunque sia dotato di un minimo di addestramento oltre che da personale specializzato) ed infine discutere della prevenzione dell'arresto cardiaco e della morte cardiaca improvvisa in vari gruppi di soggetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento