rotate-mobile
Salute

Linfomi cutanei, da adesso al "Perrino" si potrà effettuare l'irradiazione cutanea totale

La radioterapia è considerata il trattamento più efficace per i linfomi primitivi cutanei. Si stima che, a livello nazionale, abbiano una incidenza di 1 caso su 100 mila abitanti all’anno, ma il dato è in crescita

BRINDISI - Anche a Brindisi, nell'ospedale Perrino, è ora possibile effettuare l'irradiazione cutanea totale (Total skin irradiation), una metodica di radioterapia impiegata nei linfomi cutanei. In questi giorni è stato avviato il trattamento del primo paziente. Questa tecnica, in Italia, veniva effettuata finora solo in altri tre centri: Firenze, Brescia e Genova.

La radioterapia è considerata il trattamento più efficace per i linfomi primitivi cutanei. Si stima che, a livello nazionale, abbiano una incidenza di 1 caso su 100 mila abitanti all’anno, ma il dato è in crescita per esposizioni a raggi ultravioletti e per processi reattivi legati ai tatuaggi, e che il 50 per cento abbia bisogno di Tsi. 

Radioterapia_Br (3)-2

"L'Irradiazione cutanea totale - spiega Maurizio Portaluri, direttore del servizio di Radioterapia del Perrino - è una tecnica complessa e richiede una stretta collaborazione tra radioterapisti-oncologi, fisici sanitari, ematologi e dermatologi. La metodica è stata implementata dalla dottoressa Maria Carmen Francavilla, dirigente medico di Radioterapia, e dalla dottoressa Elena Tiziana Florio, dirigente medico di Fisica sanitaria, che hanno fatto tesoro dei consigli e della guida dei colleghi dell’Università di Firenze: il professor Lorenzo Livi e il dottor Gabriele Simontacchi della Struttura di Radioterapia, la professoressa Stefania Pallotta e la dottoressa Livia Marrazzo della Struttura di Fisica medica".

Gli accessori necessari per il particolare posizionamento del paziente durante la seduta sono stati donati dall'Ail, l'Associazione italiana contro le leucemie, e dall’Associazione progetti per la radioterapia. La disponibilità della Tsi nella Asl Brindisi rappresenta un nuovo riferimento per le regioni meridionali e un sollievo anche economico per i pazienti che ne avranno bisogno senza più sottoporsi a viaggi in altre città.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linfomi cutanei, da adesso al "Perrino" si potrà effettuare l'irradiazione cutanea totale

BrindisiReport è in caricamento