Sanitaservice, contratto a tempo indeterminato per 52 lavoratori

Oggi, 27 dicembre 2019 alle ore 14, presso la sede della Direzione generale della Asl Brindisi firmeranno il contratto

BRINDISI - Oggi, 27 dicembre 2019 alle ore 14, presso la sede della Direzione generale della Asl Brindisi, 66 lavoratori (tra dipendenti Sanitasevice ed ex Ccr, Case di cura di Bari) hanno firmato il contratto a tempo indeterminato alla presenza dell’Amministratore Unico della Sanitaservice Flavio Roseto, del Direttore Generale Asl Br Giuseppe Pasqualone e del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Stabilizzazione precari Sanitaservice 2-2

“I lavoratori, dipendenti della Sanitaservice, hanno finora prestato servizio con il profilo professionale di ausiliari con contratto a tempo determinato. L’assunzione a tempo indeterminato deriva dall’impegno e collaborazione tra l’Amministratore Unico della società partecipata, la Direzione Generale della Asl Brindisi e la Regione Puglia che ha infine approvato il nuovo fabbisogno di personale con tale qualifica. La decisione assunta consentirà, attraverso la stabilizzazione, di migliorare la qualità della vita di tanti lavoratori e innalzare al contempo il livello del servizio erogato all’utenza”. Scrive la Asl  

Il governatore: "Lavoratori liberi dall'incubo dei ricatti"

"Togliere queste persone dalla condizione di precarietà  - afferma il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - significa liberarle dall'incubo che la politica le ricatti ogni volta che devono essere 'riassunti'. Da oggi sono dipendenti stabili, possono fare quello che vogliono e non farsi condizionare da nessuno: questa cosa per noi è importantissima".

Emiliano e Pasqualone, stabilizzazione precari Sanitaservice-2

La soddisfazione della Cgil

Finalmente stabilità. Soddisfazione della Fp Cgil Brindisi per la stabilizzazione di 52 lavoratori con profilo professionale di ausiliari del Ccnl aiop di Sanitaservice Asl Br che vedranno trasformare il proprio contratto da tempo determinato a tempo indeterminato.

cgil sanitaservice-2

Sicuramente lo sforzo e la sinergia tra Sanitaservice, Regione Puglia e sindacati ha prodotto un lieto fine a questa vicenda. Ora traguardato questo eccellente risultato, sia in termini di risposta occupazionale che in termini di miglioramento dei servizi agli utenti, la Fp Cgil Brindisi tende la mano a tutti i sindacati nell'affrontare come un unico fronte sindacale la battaglia nel tenere in Sanitaservice Asl Br tutto il personale del servizio di pulizia e sanificazione. Tutto ciò potrà ben incardinarsi con l'uscita di molti ausiliari a fronte degli ottimi punteggi conseguiti dagli stessi nel concorsone Oss di Foggia ed anche grazie alla carenza di circa 150 unità nel servizio di ausiliariato.

La Fp Cgil Brindisi, antesignana nel pressare la Asl Br ad internalizzare il maggior numero di servizi farà di tutto per restituire alla mano pubblica tutti i servizi esternalizzati nel corso dei decenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 18-10 del 21 dicembrre 2019 (foto della cerimonia e dichiarazioni di Emiliano)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: trend in calo in Puglia, nel Brindisino altri 12 contagi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento