Scorte di sangue a rischio: il Centro trasfusionale invita a donare

Volontari in calo. Si può donare dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12 prenotando al numero 0831 537274

BRINDISI - Il Centro trasfusionale dell’ospedale Perrino rivolge un appello per invitare a donare il sangue. Negli ultimi giorni si è registrata una presenza minima di volontari, con il rischio che le scorte non siano sufficienti per tutti i pazienti che hanno bisogno di sangue quotidianamente: trapiantati, dializzati, leucemici e microcitemici, pazienti domiciliari.

“Il sangue è necessario anche per assicurare gli interventi chirurgici urgenti nelle sale operatorie dei nostri ospedali, che non possono fermarsi neanche in tempi di epidemie – dichiara la dottoressa Antonella Miccoli, responsabile per l’autosufficienza sangue della Asl Brindisi. Ricordiamo che al Trasfusionale si accede attraverso un percorso protetto, sono state adottate tutte le misure previste dai protocolli a tutela di operatori e utenti, e all’arrivo è prevista un’attenta anamnesi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si può donare dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.00 prenotando al numero 0831 537274, sarà utile anche per effettuare un pre-triage telefonico prima di accedere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento