menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Se mia madre è ancora tra noi è grazie all'equipe che l'ha operata"

Ringraziamenti pubblici per due medici del reparto di Chirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi e per tutta l’equipe medica, da parte dei famigliari di una donna di 78 anni

BRINDISI – Ringraziamenti pubblici per due medici del reparto di Chirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi, il dottor Giangabriele Calò e il primario Giuseppe Manca, e per tutta l’equipe medica, da parte dei famigliari di una donna di 78 anni sottoposta a intervento chirurgico nella notte tra il 16 e il 17 novembre scorsi, per una lacerazione intestinale, e “non in perfetta salute fisica, con patologie dovute all’età e ad un’importante intervento di chirurgia addominale particolarmente invasivo avvenuto alcuni anni addietro”.

“Riuscire a salvare una vita appesa ad un filo, a seconda del problema, non è una cosa scontata, è un piccolo miracolo che si concretizza con la bravura del medico di turno e dell’equipe che lo circonda e grazie all’aiuto di Dio”. Scrive il figlio della donna, L.Z. in una lettera inviata alla redazione di Brindisi Report. 

“Nonostante il quadro clinico che si era palesato non era dei più rosei, anzi, il dottor Calò, con la sua professionalità è riuscito ad ottenere il massimo risultato con il minor rischio per la paziente, ed ha permesso a mia madre di “restare ancora con noi” e di riprendersi in tempi rapidi. Di ciò si deve ringraziare anche l’intera equipe che ha partecipato senza tralasciare l’importante ruolo svolto del medico anestesista”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento