menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Si consiglia ecografia ad anche e reni": ma le prenotazioni sono chiuse

Controllo consigliato dalla Asl nel foglio di dimissioni di un neonato. Genitori costretti a rivolgersi a un privato

BRINDISI – “Si consiglia l’ecografia delle anche e dei reni entro il terzo mese di età o secondo il parere del pediatra di famiglia”. Si legge questo al terzo punto del “programma” di una cartella di dimissioni di un bimbo nato un mese e mezzo fa all’ospedale Perrino di Brindisi. Peccato però che le prenotazioni per questo genere di prestazione sono chiuse.

I genitori del bimbo in questione da settimane si stanno rivolgendo ai Cup e alle farmacie del territorio nella speranza di ricevere una risposta diversa, l’ultima richiesta risale a tre giorni fa e la risposta è sempre la stessa: le prenotazioni sono chiuse. E non sarebbero nemmeno state fornite indicazioni su quando verranno riaperte e quando si potrà prenotare un’ecografia per un neonato nel Brindisino. Si tratta di controlli in grado di diagnosticare precocemente eventuali malformazioni congenite o displasie. 

ecografia-2

Continuano a emergere problemi, quindi, nella sanità brindisina. In questo caso verrebbe da pensare che si tratta di un problema di poco conto, visto che con poco più di 30 euro si può effettuare il controllo privatamente. Ma perché rivolgersi ai privati se esiste un sistema sanitario pubblico? E chi vorrebbe evitare questa spesa o addirittura non può permettersi nemmeno 30 euro per un’ecografia peraltro “consigliata” non obbligatoria, quindi, che fa? Rinuncia alla prestazione? 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento