Coronavirus: "Casi in aumento, l'Asl impieghi i lavoratori precari"

Lettera a firma del segretario generale della Fp Cgil Brindisi, Pancrazio Tedesco, al management dell'azienda sanitaria

Riceviamo e pubblichiamo una lettera a firma del segretario generale della Fp Cgil Brindisi, Pancrazio Tedesco, al management dell’Asl Brindisi

La Fp Cgil, è storicamente contraria al precariato istituzionalizzato e alle discriminazioni sotto qualsiasi forma. In un momento come questo, dove tutti sono chiamati a dare il massimo per fronteggiare l’emergenza Covid è fondamentale rinnovare i contratti a tutti i precari ed aumentare la forza lavoro attingendo dalle graduatorie in essere. La scrivente segreteria esorta con forza questa amministrazione ad attuare immediatamente quanto suggerito, prima che l’emergenza diventi incontrollabile.

I precari, Asl e Sanitaservice, hanno già maturato una grande esperienza in ambito Covid e non solo, perderli sarebbe una gravissima mancanza. I casi di coronavirus sono in forte aumento, mentre i lavoratori risultano insufficienti per garantire una adeguata assistenza, è doveroso oltre che istituzionalmente previsto, provvedere ad incrementare il personale attingendo immediatamente dalle graduatorie esistenti. La Fp Cgil vigilerà affinché il lavoro precario non diventi la vittima designata del Coronavirus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento