Piccoli ulivi anti-Xylella a dimora per la Festa dell'Albero

Donati dai pensionati della Cgil agli allievi del 2° Istituto comprensivo di San Vito dei Normanni. Cerimonia il 21

SAN VITO DEI NORMANNI - I pensionati della Cgil hanno donato le piante, i giovanissimi studenti del secondo Istituto comprensivo di San Vito dei Normanni li metteranno a dimora: tutto avverrà nella mattinata del 21 novembre nel piccolo orto – giardino della scuola primaria Madre Teresa di Calcutta alla zona 167. Sono piccoli ulivi delle specie Leccino e Favolosa, quelle resistenti al batterio della Xylella.

Il secondo Istituto comprensivo aderisce così, per volontà del dirigente scolastico Pasquale Napolitano e del corpo docente, alle iniziative e allo spirito della Festa dell’Albero 2019, con il significativo progetto "Piantiamo il futuro. Coltiviamo la nostra identità". E il futuro è l’immenso patrimonio agrario e ambientale costituito dai nostri uliveti, che sono anche parte della nostra identità.

Locandina Festa dell'Albero II Istituto comprensivo San Vito dei Normanni-2

La messa a dimora dei nuovi ulivi, quelli capaci di fermare da soli il batterio della Xylella, sarà un atto in grado di accrescere la coscienza civica degli allievi e la consapevolezza delle sfide anche ambientali che li attendono in questo territorio. Sfide che bisognerà accettare e condurre, e vincere, con gli strumenti della conoscenza e della concretezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Bomba, svincoli chiusi e percorsi obbligatori: così cambierà la viabilità

Torna su
BrindisiReport è in caricamento