menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"EduchiAmo alla gentilezza", il progetto dell'istituto Commenda e di Adoc

Una raccolta alimentare per i più bisognosi che coinvolge ragazzi e bambini, organizzata anche grazie al contributo della Caritas diocesana

BRINDISI - Prosegue il cammino intrapreso dall'istituto comprensivo "Commenda" in collaborazione con l'Adoc di Brindisi nell'ambito del progetto "EduchiAmo alla gentilezza". Un percorso che vede la realizzazione di una nuova iniziativa improntata all'educazione alla condivisione e alla solidarietà.  "Mettiamoci il cuore, doniamo per aiutare" non vuole rappresentare "semplicemente una raccolta alimentare o un gesto di solidarietà nei confronti di chi ha bisogno quanto un momento di riflessione e partecipazione diretta della popolazione scolastica, che lascerà il segno nei ricordi dei partecipanti” ha dichiarato la dirigente del comprensivo "Commenda", Patrizia Carra.

Sono 1.300 i bambini e i ragazzi delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado del comprensivo coinvolti attraverso la realizzazione di elaborati che accompagneranno le donazioni. "Un progetto condiviso con la Caritas diocesana di Brindisi rivolto alle realtà parrocchiali in prima linea per affrontare l'incessante richiesta di aiuto delle famiglie in difficoltà economiche. Un piccolo gesto che contribuirà a portare un po' di sollievo a chi ne ha bisogno" ha dichiarato il presidente dell'Adoc Giuseppe Zippo. 

I generi alimentari raccolti nell’ambito dell'iniziativa, che si terrà dal primo al 10 dicembre 2020, presso ciascun plesso scolastico del Comprensivo "Commenda", saranno consegnati nel corso di una cerimonia alla presenza dei referenti della Caritas diocesana e delle autorità locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento