Scuola

Al "Marzolla" un pomeriggio nel segno del ricordo del professor Pietro Barile

Nel decennale della sua scomparsa, ex alunni e colleghi hanno tratteggiato l'amico, l'uomo, lo studioso

BRINDISI - Auditorium “Cinzia Zonno “del liceo classico Marzolla di Brindisi: nel pomeriggio del 13 febbraio, col saluto del dirigente scolastico, Carmen Taurino, è cominciato l’incontro “Ricordo del professor Pietro Barile”, nel decennale della sua scomparsa, che è proseguito con l’introduzione e presentazione degli ospiti da parte del collaboratore del dirigente scolastico, Rosanna Cucinelli.

Si è partiti dalla testimonianza dell’avvocato Gioele Leone, già allievo del professor Barile, rappresentante d’Istituto del liceo classico “Marzolla” nel 2009/2010, eletto nel Parlamento regionale dei giovani nel 2010/2011, che ha presentato il tratto nobile, l’attenzione del docente, la “nostalgia del futuro” che gli incontri importanti della vita determinano. Poi è stata la volta della relazione del professor Marcello Tempesta, docente di Pedagogia Generale e Sociale presso Unisalento, su “L’educazione: passione per il compimento umano”, che ha fatto riflettere sull’azione educativa come incontro di esistenze, staffetta di saperi e di esperienze, nutrita, nella vita del professor Pietro Barile, da letture quali “Il rischio educativo” di don Giussani. 

Nella sua relazione il professor Ermes De Mauro, già docente del liceo “Marzolla”, su “Antologia della letteratura italiana tra ‘800 e ‘900 nel ricordo di Pietro Barile” ha tratteggiato un percorso poetico da Carducci a Leopardi a Pascoli, a Saba a Montale, con qualche incursione nel testo dantesco, in un gioco di rimandi tra i testi di quanto la memoria poetica riprende e rielabora, dando vita a nuova musica delle parole e dei versi.

Infine c’è stata la testimonianza delle professoresse Anna Anelli e Carmen De Simei, docenti presso il liceo “Marzolla”, che hanno tratteggiato l’amico, l’uomo, lo studioso. Dalla platea c’è stato il ricordo affettuoso dei presenti, tra i quali la preside Marisa Corciulo, il fratello del professor Barile, una ex alunna. Infine la premiazione della squadra vincitrice del “Torneo Barile 2023”, rappresentata da due studenti del Marzolla, Alessandro e Pierpaolo, che hanno ricevuto la coppa dalla professoressa Maddalena Binetti, vedova del professor Barile.

Nel segno della continuità con i valori e la grande eredità umana che il professor Barile ha lasciato, la comunità del Marzolla ha vissuto, come ha sottolineato la professoressa Cucinelli, un momento di crescita, insieme ad ex colleghi, ex alunni e genitori degli ex alunni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "Marzolla" un pomeriggio nel segno del ricordo del professor Pietro Barile
BrindisiReport è in caricamento