rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Scuola

Concluso con successo il progetto che promuove la lettura "Adotta un esordiente"

Promosso dalla libreria “Taberna Libraria” di Latiano il progetto ha coinvolto 680 studenti della provincia, fra cui una scuola di Parabita e addirittura una della provincia di Sassar

BRINDISI - Conclusa con successo la VII edizione del progetto che promuove la lettura "Adotta un esordiente" che ha coinvolto anche gli studenti del   Liceo Artistico-Musicale “Simone-Durano” di Brindisi guidati dalla referente professoressa Gorgoni con la collaborazione della professoressa Grande. Amori surreali, disabilità, la città eterna e i misteri racchiusi all'interno di un monastero, gli argomenti trattati.

La finalità dell'iniziativa era quella di avvicinare i ragazzi alla lettura e accostarli a forme di scrittura creativa, laboratori e attività di potenziamento in classe  in cui anche loro da fruitori possano diventare giovani scrittori talentuosi. La kermesse si è chiusa al  teatro Italia di Francavilla Fontana, in una serata all'insegna della musica e della cultura.

adotta un esordiente-2

Promosso dalla libreria “Taberna Libraria” di Latiano il progetto ha coinvolto 680 studenti della provincia, fra cui una scuola di Parabita e addirittura una della provincia di Sassari. "L'evento che sta iniziando ad assumere  un respiro nazionale ha visto anche quest'anno la partecipazione di un gruppo di alunni del nostro Liceo (fra 2 A, 3 A, 3B e 5 M), menti giovani e fresche, giurati insieme agli altri per decretare il miglior esordiente fra una rosa di tre titoli: Ma liberaci dal male di Costantino D'Orazio, Quello che mi manca per essere intera di Ilaria Scarioni e La locanda dell'ultima solitudine di Alessandro Barbaglia. Libri interessanti e appassionanti,  meritevoli di considerazione e attenzione, anche se al termine,  il romanzo che ha riscosso maggior successo è stato quello di Barbaglia". Si legge in una nota che porta la firma di Sabrina Gorgoni. 

"La partecipazione del “Simone Durano” mostra  l'interesse sempre vivo dei nostri allievi non solo nei confronti delle manifestazioni artistiche, ma anche nei confronti della lettura e delle iniziative di carattere letterario. Perché leggere è il pane della mente  in una società che sembra aver dimenticato le emozioni che suscita un buon libro. Valori che restano e contribuiscono alla formazione degli alunni. Un progetto in linea con l’offerta formativa della scuola che plasma, al suo interno, alunni pronti ad affrontare un percorso  universitario non esclusivamente artistico, ma aperto a tutti gli indirizzi. Un percorso completo e ricco di iniziative che promuovono cultura, informazione e amore per la lettura e la letteratura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concluso con successo il progetto che promuove la lettura "Adotta un esordiente"

BrindisiReport è in caricamento