menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'associazione Libera nelle scuole per educare i ragazzi alla legalità

È iniziato il 15 Dicembre 2017 il progetto proposto dal Comune di Mesagne e dell’Associazione "Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie" alle classi terze dell'IISS Epifanio Ferdinando inerente lo studio del territorio e dei fenomeni mafiosi

È iniziato il 15 Dicembre 2017 il progetto proposto dal Comune di Mesagne e dell’Associazione "Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie" alle classi terze dell'IISS Epifanio Ferdinando inerente lo studio del territorio e dei fenomeni mafiosi.

Il progetto dal titolo “Se la gioventù le negherà il consenso…” coinvolge 24 alunni originari non solo di Mesagne, ma anche di Latiano, San Vito dei Normanni e San Pancrazio Salentino, che parteciperanno a un percorso di studio e ricerca sulla criminalità organizzata nella città di Mesagne e nel territorio brindisino a partire dagli anni ‘80 e ’90.

Lo scopo di questo percorso formativo è la sensibilizzazione degli studenti a tali fenomeni, l'acquisizione di competenze di cittadinanza attiva e maggiore consapevolezza di se stessi e delle proprie capacità. Il progetto si avvale della collaborazione di enti locali, rappresentanti istituzionali, magistrati, professionisti e testimoni della storia di Mesagne e della Provincia di Brindisi. Nei primi incontri sono intervenuti Pompeo Molfetta, Sindaco di Mesagne, e Tiziano Mele, responsabile Area Comunicazione del CSV Poiesis.

Il Dirigente Scolastico Aldo Guglielmi ha dichiarato: "Ho subito accolto il progetto propostomi dal Comune di Mesagne in collaborazione con l'Associazione Libera proprio perché non si tratta del solito progetto sulla legalità, pieno solo di buone intenzioni e concetti teorici, ma di un percorso di crescita della coscienza degli studenti partecipanti. Infatti i formatori di Libera guideranno gli studenti in uno studio del territorio prima, durante e dopo l'insorgenza dei fenomeni mafiosi, stimolandoli a riflessioni personali con l'obiettivo ultimo di incidere sulle coscienze e favorire atteggiamenti concreti di partecipazione civile e di cittadinanza attiva. Credo molto in questo progetto e nella sua capacità di formare negli studenti partecipanti una coscienza civica forte che significa consapevolezza di fatti storici del proprio territorio e voglia di partecipazione alla socialità, anche per produrre cambiamenti positivi nella comunità di appartenenza."

Il progetto formativo si concluderà il 29 Maggio 2018 in occasione della Giornata della Legalità a Mesagne, quando gli studenti coinvolti presenteranno pubblicamente i risultati del proprio lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento