Orari differenziati, distanziamento e mascherina: come sarà il ritorno a scuola

E' fissata per domani, giovedì 24 settembre, la riapertura delle attività scolastiche in alcuni plessi della provincia. Per altri rinviata a lunedì 28 settembre

BRINDISI - All'indomani dell'election day, ripartono le scuole, anche, nella provincia di Brindisi così come indicato nel calendario, ovvero domani giovedì 24 settembre, dopo un lungo periodo di stop che ha visto alunni e docenti lontani dalle aule a causa della pandemia Covid. Misura della temperatura, distanziamento in aula, mascherina ed orari di entrata ed uscita differenziati per non creare assembramenti sono, alcune, delle indicazioni contenute nel protocollo dell'istituto superiore di sanità di concerto con il ministero della salute e istruzione, le singole realtà scolastiche regionali, provinciali e le amministrazioni.

Il calendario approvato dalla Regione Puglia ha come data di inizio attività didattica, quindi, il 24 settembre 2020, mentre la data del termine attività didattica sarà l'11 giugno 2021 (per le scuole dell'infanzia il 30 giugno). In tutte le scuole le lezioni saranno sospese, oltre che per le festività nazionali, anche il 7 dicembre 2020 (ponte), dal 23 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 (vacanze natalizie), dal 1 aprile 2021 al 6 aprile 2021 (vacanze pasquali) e per la ricorrenza del santo patrono (qualora coincida con un giorno in cui non si effettuino lezioni o attività educative e didattiche non si darà luogo ad alcun recupero).

Gli auguri del sindaco di Mesagne, Toni Matarelli, per il nuovo anno scolastico

"La comunità scolastica del nostro Paese e della nostra città sta riprendendo il suo percorso dopo la sospensione determinata dall’emergenza sanitaria, che ha causato la sospensione delle lezioni in presenza - afferma il primo cittadino. Quello passato è stato un anno scolastico che non potrà essere dimenticato per diverse ragioni, tutte riconducibili all’eccezionalità di un momento storico che nessuno avrebbe mai ipotizzato di poter vivere. La scuola, come sempre siamo stati abituati a pensarla e a viverla, ha subito una brusca battuta di arresto, non solo rispetto ai normali metodi di apprendimento ma anche per tutti quegli elementi intimamente legati ai processi di elaborazione della conoscenza che attengono alla socialità e alla condivisione di esperienze ed emozioni. Come amministrazione comunale, insieme ai dirigenti scolastici, abbiamo lavorato in queste settimane per garantire scuole sicure, nel rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus. Continueremo ad attivarci per gestire quanto potrà rendersi necessario. Ai ragazzi, alle famiglie e al personale scolastico tutto rivolgo il mio augurio: che, grazie all’impegno di ognuno, possa essere un nuovo inizio e possa farci guardare al futuro con fiducia. Io sono ottimista."

Nessun rinvio a San Michele Salentino, il saluto del sindaco Allegrini agli alunni

“Non ha senso posticipare l’inizio dell’anno scolastico di qualche giorno perché, soprattutto in un anno complesso come quello che stiamo vivendo a causa del Covid e terminate le operazioni di voto, abbiamo provveduto a sanificare tutta la scuola primaria “Marconi” così come avvenuto, nei giorni scorsi, con gli altri due plessi - precisa il sindaco Giovanni Allegrini. La salute dei nostri ragazzi, del personale amministrativo e docente deve essere sempre al primo posto, pertanto le famiglie possono stare tranquille. A tutti va il mio augurio per questo nuovo inizio. L’Amministrazione supporterà e collaborerà sempre con la scuola, le famiglie, i docenti per affrontare e superare tutte le difficoltà derivanti da questo momento storico. Possiamo e dobbiamo farcela tutti insieme.”

Il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, augura un buon inizio di anno scolastico

Di solito si ringrazia alla fine. Questa volta, voglio dire grazie a tutte le componenti della nostra scuola all'inizio del nuovo anno: ai dirigenti, chiamati ad aggiungere ai loro già delicati compiti quello di garantire la ripresa in sicurezza delle lezioni. Grazie agli insegnanti, eroi civili della nostra società, che dovranno curare l'applicazione pratica delle norme a tutela della salute dei nostri figli, rischiando anche in proprio. Con loro, per gli stessi motivi, grazie al personale amministrativo, tecnico e ausiliario. Grazie ai genitori, per lo stimolo che hanno dato a tutte le componenti istituzionali a fare presto e bene. Grazie ai bambini e ai ragazzi, per il loro forte desiderio di tornare in classe, per studiare bene e stare insieme", ha dichiarato il primo cittadino di Fasano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento