Edilizia scolastica: il Comune ascolta le richiese dei presidi

Cinque dirigenti scolastici su nove hanno partecipato a un incontro con l'Amministrazione. Telecamere fra le priorità

BRINDISI – Le questioni riguardanti l’edilizia scolastica sono state al centro di un incontro fra alcuni dirigenti scolastici di Brindisi e l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Riccardo Rossi, dalla vice sindaco Tiziana Brigante e dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Isabella Lettori, che si è svolto nella mattinata di lunedì (18 febbraio). Cinque istituti comprensivi su nove hanno raccolto l’invito dell’amministrazione comunale: il Centro (rappresentato dalla delegata della dirigente Angela Citiolo), il Centro 1 (dirigente Clara Bianco), il Santa Chiara (Maurizio Fini), il "Bozzano" – (dirigente Girolamo D'Errico), il comprensivo Sant'Elia-Commenda – (dirigente Lucia Portolano). 

“Si è trattato - fa sapere l’amministrazione comunale - di un primo momento di ascolto sulle problematiche strutturali ed organizzative”. I dirigenti hanno esposto una serie di problematiche riguardanti la sicurezza degli edifici. Uno di loro si è anche soffermato sull'importanza di dotare le scuole di impianti di video sorveglianza, per difenderle dalle incursioni di ladri e teppisti: un fenomeno che arreca gravi danni agli istituti, come dimostrato anche dall’incursione notturna che la scorsa settimana ha fatto saltare un giorno di scuola agli alunni della scuola media Kennedy. 

E’ dunque insieme ai presidi che “si procederà, dopo la valutazione sull’attuale popolazione scolastica, a capire quali interventi inserire nel isabella lettori-3piano triennale delle opere pubbliche e come organizzare al meglio attività e spazi a disposizione degli studenti di Brindisi.”

Il tavolo sarà riconvocato tra un paio di settimane. “Nel frattempo, i dirigenti scolastici dei 9 istituti comprensivi, quindi anche gli assenti alla riunione odierna – dichiara l’assessore Lettori - ci faranno ricevere una relazione dettagliata dei lavori necessari da eseguire al patrimonio immobiliare scolastico, stabilendo una scaletta di priorità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento