Venerdì, 22 Ottobre 2021
Scuola

Termosifoni spenti al Morvillo Falcone: gli studenti disertano le lezioni

Per due giorni consecutivi, al rientro dalle festività natalizie, i ragazzi non sono entrati a scuola. "L'impianto di riscaldamento non funziona da prima delle vacanze e non è stato ancora riparato". Sit in di protesta in piazza Santa Teresa

BRINDISI – Inattesa coda delle vacanze di Natale per gli studenti dell’istituto professionale per i servizi sociali Morvillo Falcone, a Brindisi. Anche oggi, infatti, per il secondo giorno consecutivo, i ragazzi hanno dovuto disertare le lezioni, a causa della mancata accensione dell’impianto di riscaldamento. Impossibile, del resto, trascorrere 5-6 ore in aule gelide, in cui la temperatura oscilla fra i 6 e i 7 gradi. Il problema, in realtà, si trascina fin dalla prima metà di dicembre.

“Già prima di andare in vacanza – dichiara a BrindisiReport la rappresentante di Istituto, Francesca Leone – i termosifoni erano spenti e l’energia elettrica funzionava a intermittenza”. Agli studenti era stato garantito che al rientro dalle vacanze, tutto sarebbe tornato nella norma. Ma ieri (lunedì 7 gennaio) i rappresentanti di istituto, entrati per primi per un sopralluogo, hanno accertato che i termosifoni erano ancora spenti.

“Il direttore amministrativo – prosegue Francesca – ci ha riferito che nei tubi c’era una perdita che non si riusciva a individuare, ma che entro la giornata odierna tutto si sarebbe risolto”. In realtà il problema è rientrato in minima parte, perché solo in tre aule i termosifoni funzionano, mentre nel resto dell’edificio il freddo è insostenibile. “Appena una decina di studenti – riferisce la rappresentante – è entrata a scuola, per non accumulare troppe assenze”.

La stessa rappresentante si è messa in contatto con il Provveditorato e la Provincia di Brindisi, al cui esterno si è svolto un sit in di protesta al quale hanno preso parte alcune decine di studenti provenienti anche da altri istituti. In tutte le scuole superiori di proprietà della Provincia, infatti, si combatte con il freddo. Basti pensare che gli impianti di riscaldamento vengo accesi alle 7, ci impiegano circa un’ora per entrare a pieno regime e alle 11 già vengono spenti. Nel pomeriggio, invece, nonostante le numerose attività pomeridiane che si svolgono nell'ambito dei corsi serali e dei progetti Pon, restano completamente spenti. I disagi, insomma, per studenti, docenti e personale scolastico, sono notevoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termosifoni spenti al Morvillo Falcone: gli studenti disertano le lezioni

BrindisiReport è in caricamento