rotate-mobile
Scuola Centro Storico / Via Duomo, 20

Tradizione, innovazione e solidarietà: l’arte poliedrica nella mostra del Liceo Artistico "E. Simone"

La mostra rimarrà fruibile e aperta al pubblico fino al prossimo 12 giugno

BRINDISI -  Venerdì 3 giugno alle ore 10.30, nella sala della Colonna di Palazzo Granafei Nervegna, si è svolta la cerimonia di apertura per l’inaugurazione della Mostra di fine anno scolastico del Liceo Artistico Edgardo Simone, del polo liceale Marzolla Leo Simone Durano, con i saluti iniziali del dirigente scolastico Carmen Taurino rivolti alle autorità civili, militari e religiose, tra cui il questore Annino Gargano, agli studenti e ai docenti, alle associazioni partner, con un ringraziamento particolare all’amministrazione comunale che ha sostenuto l’iniziativa riconoscendone il valore. A presentare i contenuti tematici della mostra la prof.ssa Barbara Arrigo che, insieme ai docenti del dipartimento artistico e agli studenti del liceo "Simone", ha curato l’allestimento e il percorso espositivo.

WhatsApp Image 2022-06-06 at 17.47.03 (1)-3

Emozionante il momento del taglio del nastro a rinnovare, finalmente in presenza, la gioia di una mostra negli spazi suggestivi di Palazzo Granafei Nervegna nella dimensione reale, dopo due anni di mostre virtuali online. La mostra ripercorre le esperienze significative di un intero anno scolastico, che ha visto il Liceo Artistico impegnato dinamicamente su più fronti, tra campagne di sensibilizzazione per la donazione del midollo osseo e per la consapevolezza sulle diverse abilità, percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, progetti di innovazione e di eccellenza che hanno visto la produzione di opere candidate a concorsi territoriali e nazionali e tanti riconoscimenti.

WhatsApp Image 2022-06-06 at 17.46.59 (1)-2

L’esposizione ha valorizzato il lavoro di tutti gli studenti anche nella loro fase formativa del primo biennio, con elaborati di studio, riproduzioni e composizioni utili ad affinare le tecniche grafico pittoriche. Di notevole rilevanza i lavori delle classi del secondo biennio e del monoennio finale, per i rispettivi Indirizzi di studio, realizzati nell’ambito delle discipline progettuali e dei laboratori dei quattro indirizzi di studio presenti nell’offerta formativa: architettura e ambiente, arti figurative, grafica, scenografia. Un percorso espositivo che traccia lo sviluppo di una formazione artistica che parte dalla conoscenza e dallo studio delle tecniche tradizionali, per approdare alle soluzioni più innovative in campo digitale mediante l’ausilio dei nuovi sistemi di rappresentazione e di realizzazione digitali 2d e 3d applicati alla progettazione nell’ambito della grafica, della scenografia e di architettura.

Interessante l’angolo dedicato alle opere realizzate nell’ambito del progetto “Scultura in pietra leccese”, che ripercorre antiche tradizioni del nostro territorio. Una sezione dedicata ai Pcto ha messo in evidenza le azioni di conoscenza e valorizzazione dei beni presenti sul territorio realizzati con le aziende partners: in collaborazione con l’associazione Le Colonne, la classe 3A di grafica ha presentato “Ideazione e progettazione di una brochure illustrativa”. La classe 3B di scenografia ha presentato il video sul progetto scenografico dell’Orestea di Eschilo come rappresentazione tragica nella ceramografia Apulo-italiota, dal mito al dramma.

WhatsApp Image 2022-06-06 at 17.47.31 (1)-2

E’ stato presentato nella mostra anche il progetto legato alle azioni di solidarietà per l’Ucraina attraverso l’arte, che ha visto gli studenti impegnati nella riproduzione di elaborati grafico pittorici ripresi dalle opere dell’artista Marija Prymachenko che ormai sono andate perdute per sempre a seguito dei bombardamenti. La conoscenza del lavoro di quest’artista è stata per gli studenti stimolo ad esprimere il messaggio insito nel linguaggio artistico che mira a unire i popoli nel nome della bellezza e della pace. Grazie alla partecipazione di tutte le classi a questa iniziativa, le rielaborazioni grafiche degli studenti sono diventate le stampe delle magliette realizzate dal Liceo Artistico "E. Simone", per sostenere la campagna di solidarietà di cui la scuola è promotrice.

Una mostra che ha meravigliato il pubblico sia per la creatività degli studenti che per le competenze tecniche che la formazione artistica garantisce al termine del percorso. La mostra rimarrà fruibile e aperta al pubblico fino al prossimo 12 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tradizione, innovazione e solidarietà: l’arte poliedrica nella mostra del Liceo Artistico "E. Simone"

BrindisiReport è in caricamento