rotate-mobile
settimana

Rimonta straordinaria da -24: clamorosa impresa della Happy Casa contro la capolista Bologna

A sei secondi dalla fine la tripla con cui Bowman realizza il canestro del sorpasso contro la corazzata Virtus Segafredo di coach Scariolo, superata per 78-77. Ultimo quarto stratosferico della Happy Casa, che torna alla vittoria dopo due sconfitte di fila

BRINDISI - Sotto di 24 al 29', la Happy Casa sembrava ormai morta (sportivamente parlando). E invece nell'ultimo quarto, con una rimonta inimmaginabile, Brindisi stende la capolista Virtus Segafredo Bologna (78-77), realizzando una delle più grandi imprese nella storia del basket Brindisino. Incredibile il boato con cui i 3500 del PalaPentassuglia, a sei secondi dalla fine, hanno accolto la tripla della vittoria realizzata da Bowman. Nel modo più inaspettato gli uomini di coach Vitucci sono tornati alla vittoria dopo le due sconfitte consecutive con un passivo complessivo di oltre 210 punti rimediate contro Varese e Sassari, dando un calcio alla crisi.

Il ritorno alla vittoria è coinciso con il ritorno in campo di Harrison, dopo uno stop di otto mesi per infortunio, e l'esordio di Doron Lamb, arrivato nei giorni scorsi da Scafati. Brindisi, brava a reagire ai tentativi di allungo dello squadrone di coach Scariolo, privo di Teodosic, è andata all'intervallo lungo sotto di quattro. Nel terzo periodo la Stella del Sud è stata nettamente sovrastata dalla Virtus, che ha iniziato a imporre i propri ritmi alla partita, fino a scavare un solco di 24 punti con gli avversari, al 29'.

A quel punto, quando tutto sembrava compromesso, la New Basket ha avuto una reazione straordinaria. Nei primi cinque minuti dell'ultimo periodo, la Happy Casa ha inflitto alla Virtus un clamoroso parziale di 16-0 che ha riaperto i giochi. La Virtus poi ha tentato di riprendere in mano l'inerzia, torrnando sul + 9, ma la New Basket, con un break finale di 8-0, ha piazzato il sorpasso alla scadere, mandando in estasi il PalaPentassuglia. E adesso si potrà preparare in assoluta serenità il match in programma domenica prossima, sempre al PalaPentassuglia, contro Reggio Emilia. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Burnell, Reed, Lamb, Mascolo, Perkins. La Virtus Bologna risponde con Mannion, Jaiteh, Lundberg, Mickey, Weems. L’avvio è di chiara marca virtussina. La Segafredo impone subito i suoi ritmi alla partita. Al 4’, Brindisi soccombe già di otto punti (3-11). La Happy Casa cerca di creare dei pericoli soprattutto con Reed. Al 9’, dopo otto mesi di stop per infortunio, torna sul parquet Harrison, acclamato dai tifosi. Con un buon atteggiamento difensivo, la New Basket tenta di limitare Bologna, ma Belinelli, al 10’, piazza una giocata da quattro che conferma il divario di otto lunghezze con cui si chiude il primo quarto (15-23). 

Secondo quarto

In avvio di secondo quarto, con una tripla di Mezzanotte e una imbucata di Bowman, Brindisi torna a un solo possesso di svantaggio (20-23).  Ma con un contro break di 10-0, la Virtus allunga sul +13 (20-33). Per più di quattro minuti Brindisi va a sbattere contro il muro difensivo avversario, restando a corto di canestri. Il digiuno viene spezzato da Mezzanotte, al 17’, sempre da tre. Poi Burnell, con una giocata da 3, riduce ulteriormente il divario (26-33 al 18’). Un break pro Happy Casa di 8-0 viene chiuso da Perkins, autore del canestro del -5 (28-33). Alla fine del primo tempo, Brindisi è sotto di quattro (34-38). 

New Basket - Virtus Segafredo Bologna nelle foto di Vito Massagli

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lungo, la Virtus rientra in campo con una marcia in più. Al 24’, la New Basket è sotto di 13 (37-50). Anche stavolta Brindisi tenta di reagire, ma Bologna concede poco quanto nulla. In grande affanno, invece, la difesa brindisina, che imbarca triple su triple. Al 28', gli ospiti volano sul +24 (43-67). Alla fine del terzo periodo, il distacco è di 20 lunghezze (47-67).

Ultimo quarto

Nonostante il pesantissimo gap, Brindisi non demorde e approccia l'ultimo periodo con un break di 16-0 che riporta il distacco a quattro punti (63-67). La Virtus va inaspettatamente in difficoltà. Il PalaPentassuglia si infiamma. Per quasi 5 minuti la Virtus resta inchiodata a quota 67. Dopo l'incredibile blackout, la squadra di Scariolo si riassesta e al 38' torna sul + 9 (68-77). Brindisi reagisce con un break di 8-0 che culmina con la tripla della vittoria realizzata da Bowman a 6 secondi dalla fine (78-77). 

Il tabellino

Happy Casa Brindisi - Virtus Segafredo Bologna 78-77 (15-23, 34-38, 47-67, 78-77)

Happy Casa Brindisi: Burnell 8 (2/3, 1/2, 2 r,), Reed 8 (4/10, 0/1, 1 r.), Bowman 15 (3/6, 3/5, 4 r.), Harrison 6 (2/2, 0/4, 2 r.), Mascolo 4 (2/8, 1 r.), Lamb 11 (1/2, 2/24 4 r.), Mezzanotte 6 (2/3 da 3, 1 r.), Riismaa (0/1 da 3), Bayehe 2 (0/1, 3 r.), Perkins 18 (8/13, 0/1, 3 r.), Fusco ne, Bocevski ne. All.: Vitucci.

Virtus Segafredo Bologna: Mannion 9 (3/6, 0/5, 1 r.), Belinelli 9 (2/6 da 3), Pajola (0/3, 0/3, 2 r.), Lundberg 2 (1/2, 0/2, 5 r.), Bako 4 (2/2, 3 r.), Jaiteh 12 (4/4, 10 r.), Martini ne, Hackett 6 (0/1, 2/3, 3 r.), Mickey 5 (2/4, 0/2, 3 r), Camara (2 r.), Weems 10 (1/2, 2/6, 2 r.), Ojeleye 20 (5/5, 2/2, 7 r.). All.: Scariolo.

Arbitri: Sahin – Perciavalle – Pepponi.

Note - Tiri liberi: Brindisi 10/13, Bologna 17/21. Perc. tiro: Brindisi 30/66 (8/21 da tre, ro 7, rd 20), Bologna 36/57 (8/29 da tre, ro 10, rd 30). Fallo tecnico: coach Scariolo (BO) al 24’ (36-50). 

Articolo aggiornato alle 19:30 (tabellino)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimonta straordinaria da -24: clamorosa impresa della Happy Casa contro la capolista Bologna

BrindisiReport è in caricamento