rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024

Anche nel Brindisino "psicosi" rifornimento: lunghe file nei distributori

In città situazione nella norma. In alcune aree di servizio della provincia, invece, auto incolonnate fino alla strada

Anche in alcuni distributori di benzina della provincia di Brindisi si stanno formando lunghe file. La situazione di incertezza legata alla protesta degli autotrasportatori in atto da giorni a livello nazionale e al conflitto esploso ieri in Ucraina ha provocato una sorta di psicosi collettiva sfociata in una corsa al pieno. Ma il quadro non è omogeneo. Nel capoluogo, almeno fino a stamani, tutto nella norma. Anche nell'area di servizio Enercoop attigua al centro commerciale Le Colonne, fra le più frequentate della zona, si registrava il solito via vai di auto. Un lieve incolonnamento, coma da routine, si è formato sono in concomitanza con l’arrivo di un’autocisterna, per le operazioni di rifornimento. 

In provincia, invece, tutt'altra musica. Code che si prolungavano fino alla strada si sono infatti costituite, fra gli altri, presso il distributore Easy situato sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Squinzano, nella Q8 di San Pietro Vernotico e nelle aree di servizio Menga Petroli, a San Michele Salentino, e StarOil, sulla Ostuni-Ceglie Messapica. In alcuni distributori, i carburanti iniziano a scarseggiare.

A spingere gli automobilisti verso le pompe di benzina è l’effetto combinato, come detto, della mobilitazione nazionale degli autotrasportatori, in protesta contro il caro carburanti, e il timore di una congiuntura internazionale legata al conflitto ucraino. In tutta la penisola si vedono le stesse scene. 

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento