Giovedì, 18 Luglio 2024
settimana

Giuseppe Marchionna è il nuovo sindaco di Brindisi: battuto Roberto Fusco

Il leader della coalizione di centrodestra ha ottenuto il 53,99 percento delle preferenze (16.814 voti), rispetto al 46,01 percento di Fusco (14.328). In piazza Vittoria sta per iniziare la festa

BRINDISI - Giuseppe Marchionna è il nuovo sindaco di Brindisi. Il leader della coalizione di centrodestra, già primo cittadino nei primi anni ’90, si è imposto in maniera netta sullo sfidante del centrosinistra Roberto Fusco. Marchionna ha infatti ottenuto il 53,99 percento delle preferenze (16.814 voti), rispetto al 46,01 percento di Fusco (14.328).  Nel comitato elettorale di Marchionna in corso Garibaldi, distante poche decine di metri da quello di Fusco, grande entusiasmo.

Le prime dichiarazioni del neo eletto sindaco

“Abbiamo riproposto questa alleanza che ha avuto la capacità di allargarsi in modo significativo. E ora c’è da mantenere l’impegno di restaurare un rapporto di fiducia e collaborazione con la popolazione”. Queste le prime dichiarazioni di Giuseppe Marchionna da neoeletto sindaco di Brindisi.

Come sarà composto il consiglio comunale

La biografia di Marchionna

Il primo cittadino è arrivato intorno alle ore 17.30 in piazza Vittoria, accompagnato dal deputato Mauro D’Attis, grande sponsor della sua candidatura. Ad attenderlo centinaia di sostenitori della coalizione di centrodestra.  Marchionna dice di non avere preoccupazioni riguardo alla composizione della squadra governo, rimarcando la solidità e coesione della coalizione. “E’ una soddisfazione straordinaria  - afferma - portare 20 consiglieri, metà dei quali alla prima esperienza, con tante donne”. 

La festa sul palco dopo l'elezione di Marchionna

Video: le dichiarazioni di Marchionna

Marchionna ringrazia tutte le liste che lo hanno sostenuto e in particolare anche Mauro D’Attis, che “si si è giocato la sua prospettiva politica su questa vicenda”.  Fra le prime mosse del governo cittadino, l’istituzione di un garante sulla disabilità. E soprattutto c’è da recuperare un rapporto di fiducia con l’elettorato, alla luce del basso dato di affluenza alle urne registrato oggi, appena il 43,81 percento. 

Il commento di Fusco

 “Forse anche per il ridotto tempo della campagna elettorale, la proposta nuova di transizione ecologica che si portava avanti non siamo riusciti ad esporla bene”. Queste le prime dichiarazioni di Roberto Fusco, candidato sindaco del centrosinistra, dopo l’esito del ballottaggio in cui è stato superato dal candidato sindaco del centrodestra, Pino Marchionna. 

Roberto Fusco ok

Video: le dichiarazioni di Roberto Fusco

“Probabilmente la nostra proposta – afferma Fusco - richiedeva più tempo per poterla esporre e farla comprendere a tutti. Abbiamo proposto un’accelerazione degli investimenti eco-compatibili e le situazioni o le si gestiscono o le si subiscono. La nostra proposta credo che sarò portata avanti”. 

Alla domanda se resterà in consiglio comunale, Fusco risponde: “In genere rimango, si è ricevuta fiducia importante da parte dell’elettorato”. “Questa è una domanda a caldo. ci resterò”. 

Affluenza e risultati del primo turno

Nel capoluogo si è registrata un’affluenza finale pari al 43,81 percento, con un calo del 14 percento rispetto all’affluenza del primo turno (67,65 percento).  Al primo turno Marchionna ha ottenuto circa il 44 percento (17,933 voti), rispetto al 33,32 percento di Fusco (13.579 voti). Quest'ultimo ha quindi ridotto il distacco, ma non abbastanza per completare la rimonta. 

Le coalizioni

Roberto Fusco, espressione del Movimento 5 Stelle, ha guidato una coalizione composta da cinque liste: Movimento 5 stelle, Pd, Impegno per Brindisi, Ora Tocca a noi, Fusco Sindaco. 

Come noto nel fronte del centrosinistra c’è stata una spaccatura con il sindaco uscente Riccardo Rossi, che si è candidato a capo di un’unica lista dopo il mancato accordo con il Pd, che per cinque anni ha sostenuto l’amministrazione Rossi con una importante quota di rappresentanza nell’esecutivo, e i pentastellati. 

Marchionna è a capo di uno schieramento composto da cinque liste: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Pri, Casa dei Moderati (Udc – Brindisi Idea 2030). Sostenuto dal deputato Mauro D’Attis, ha ottenuto la candidatura al culmine di un lungo tira e molla con Pietro Guadalupi, supportato dal ministro Raffaele Fitto. Nonostante la lunga diatriba sulla scelta del candidato, il fronte del centrodestra non si è spaccato. 

Sia Fusco che Marchionna non hanno fatto apparentamenti con gli altri due candidati sindaco sconfitti al primo turno: Riccardo Rossi e Pasquale Luperti. 

Articolo aggiornato alle ore 17:52 (le dichiarazioni di Marchionna)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Marchionna è il nuovo sindaco di Brindisi: battuto Roberto Fusco
BrindisiReport è in caricamento