rotate-mobile
settimana

Insegnante morta dopo aver partorito due gemelli: "Avviata un'ispezione al Perrino"

Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità, Rocco Palese: "L'inchiesta penale farà il suo corso, però, noi come Regione vogliamo fare verifiche interne per accertare i fatti". Il dramma si verificò lo scorso 22 dicembre

BRINDISI – L’assessore regionale alla Sanità, Rocco Palese, annuncia l’avvio di un’ispezione presso l’ospedale Perrino di Brindisi, per far luce sulla vicenda di Viviana Delego, l'insegnante 41enne di Fasano deceduta lo scorso 22 dicembre, alcuni giorni dopo aver dato alla luce due gemellini. L’assessore, come riporta Ansa, chiarisce che "l'inchiesta penale farà il suo corso, però, noi come Regione vogliamo fare verifiche interne per accertare i fatti". 

L’intervento della regione avviene dopo la pubblicazione sugli organi di stampa di alcuni passaggi della relazione del primario del reparto di Chirurgia generale del nosocomio brindisino, Giuseppe Manca, il quale riferisce di essere intervenuto in sala operatoria a supporto del ginecologo in servizio presso l’unità operativa di Ostetricia, che riteneva “la situazione estremamente difficoltosa e non essendo in grado di trattarla”.

Nella giornata di ieri, l’Asl Brindisi ha precisato che “la richiesta è avvenuta da parte del ginecologo di turno considerata la complessità del caso clinico”. “La necessità di intervenire con una gestione chirurgica multidisciplinare – si legge in una nota dell’azienda sanitaria - si è già verificata in altre circostanze di pari gravità. Il ginecologo cui si fa riferimento, peraltro, è un professionista con trent'anni di esperienza, che ha ritenuto di agire nell’esclusivo interesse della paziente e per garantire una maggiore sicurezza”.

L’Asl ha inoltre fatto presente che “come previsto dalla raccomandazione ministeriale n.6, l’unità Gestione del Rischio clinico aziendale, ha acquisito sin da subito gli atti relativi al caso e sono in corso, da parte dei medici legali dell’ufficio, tutte le valutazioni di competenza”. L’azienda sanitaria ricorda che “la donna era arrivata in ospedale con il 118 già in condizioni critiche”. “Nella presa in carico della paziente - chiarisce l’Asl - sono state messe in atto tutte le procedure previste nel trattamento di situazioni di estrema gravità”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante morta dopo aver partorito due gemelli: "Avviata un'ispezione al Perrino"

BrindisiReport è in caricamento