Giovedì, 29 Luglio 2021
settimana

Restyling di scuole superiori e asili: fondi in arrivo nel Brindisino

Già assegnati alla Provincia di Brindisi 7 milioni per recupero e messa in sicurezza degli edifici scolastici

Fondi in arrivo per il restyling degli edifici scolastici. Alla Provincia di Brindisi sono stati assegnati più di 7 milioni di euro per interventi di recupero e messa in sicurezza delle scuole superiori. Finanziamenti per le amministrazioni comunali, invece, arriveranno tramite un bando della presidenza del Consiglio dei ministri per il potenziamento degli asili comunali. Il primo provvedimento reca la firma del ministro dell’Istruzione, Patrizia Bianchi. Si tratta di un decreto di riparto di fondi per il recupero e messa in sicurezza degli edifici scolastici di pertinenza delle province e delle città metropolitane.

“Un’ottima notizia - commenta la consigliera provinciale con delega alla Pubblica istruzione, Valentina Fanigliulo 8Pd) - per gli studenti e tutto il personale scolastico delle scuole superiori che potranno beneficiare di strutture a norma, riqualificate dove poter lavorare serenamente una volta tornati alla piena normalità. L’attenzione da parte di questa Amministrazione provinciale sulla scuola, in ogni sua articolazione, è stata alta e continuerà ad esserlo con la consapevolezza che bisogna sempre continuare ad andare incontro alle esigenze della popolazione scolastica”.

Valentina Fanigliulo-2-2

Anche per i comuni è in arrivo un’occasione per il recupero, la riqualificazione infrastrutturale e per il miglioramento dell’offerta educativa mirata agli asili nido e alle scuole dell’infanzia comunali. Infatti nella Gazzetta Ufficiale del 18 marzo è stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri inerente i contributi per il finanziamento di interventi per opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione e riqualificazione di edifici scolastici di proprietà comunale e, addirittura, la costruzione ex novo di strutture da destinare ad asili nido o scuole dell’infanzia per potenziare l’offerta formativa nelle zone periferiche delle città. Le amministrazioni comunali possono partecipare al bando con due diversi progetti da 3 milioni di euro ciascuno e i criteri di valutazione previsti possono avvantaggiare i comuni nelle Regioni meno sviluppate, come Brindisi, che hanno un alto IVSM (indice di vulnerabilità sociale e materiale).

“In questi giorni, infatti – afferma ancora Valentina Fanigliulo - si è aperta una discussione anche a livello regionale con la redazione di un documento di indirizzo per una strategia per il contrasto alla povertà educativa che deve supportare le scelte dei comuni nell’ambito scolastico primario. Qualche giorno fa l’amministrazione comunale ha proposto al Ministero delle Infrastrutture dei progetti di riqualificazione urbana focalizzando, tra gli altri, il rione Perrino come obiettivo prioritario e credo che per definire una strategia di rigenerazione a tutto tondo del quartiere si debba continuare ad investire anche con il recupero di strutture scolastiche cosi come previsto da questo avviso. Nei prossimi giorni ci confronteremo per individuare la strategia migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling di scuole superiori e asili: fondi in arrivo nel Brindisino

BrindisiReport è in caricamento